Difficile lavorare online

Ebbene si dopo un po’ di tempo che non scrivevo più per via di una brutta depressione che sto vivendo, ora come ora ricomincio a scrivere un post di Blog alquanto interessante che sicuramente molti condivideranno appieno; ovvero: difficile lavorare online.
Si perché ho notato che più andiamo avanti e più è complicato e complesso il lavoro online e sempre più gente si fida sempre meno della rete (cosa giustissima causa le molte truffe online) magari le notizie le leggono, ma iscriversi in qualche affiliazione online risulta complesso e inverosimilmente impossibile sotto certi aspetti; e la rete non offre gran che nella ricerca di personale qualificato o comunque generico in grado di aiutarci a mandare avanti un’impresa online che richieda per l’appunto l’affiliazione di per se.

Il problema principale sono le truffe informatiche che hanno destabilizzato il sistema internauta e la mentalità degli utenti che frequentano internet a desistere di continuare a lavorare online guadagnando poco e niente (ed hanno ragione per carità) con la rete, è questo il problema dei truffatori che frequentano internet, che ti propinano affiliazioni che ti promettono di guadagnare centinaia di euro, per poi una volta che ci sei dentro quei soldi che ti entrano non bastano neanche a pagare il mutuo di casa, a comprare un paio di scarpe, un paio di pantaloni, una camicia, e ne addirittura un caffè decaffeinato o una tazza di cioccolata calda al Bar; proprio perché le Affiliazioni che girano online sono delle Truffe madornali che non ti consentono di poter guadagnare bene per sopperire la crisi economica Italiana e mondiale che sia.

Inoltre (ed è proprio il caso di dirlo) sempre più gente si sta ritirando dalla rete proprio come ho fatto io, che mi sono ritirato ufficialmente non lavorandoci più, perdendo molte mie attività che avevo e dimenticando persino i miei studi che avevo fatto attraverso Ebook informativi della Bruno Editore.
Mi sono rotto il cazzo di lavorare per i sogni degli altri, e molta gente che ho trovato in rete su alcuni forum e/o bacheche dove si parlava proprio di questi argomenti, ho potuto documentarmi e leggere storie di persone (senza intervenire alle discussioni che non sono interessato) che non ce l’hanno fatta con internet; di gente che ha studiato per anni i sistemi di guadagno per poi ritrovarsi con un pugno di quattrini in mano da non potersi permettere un reddito soddisfacente per loro; il fallimento più totale che li ha costretti a ritirarsi dalla rete internet.

Parliamoci chiaro, in rete va avanti chi sa truffare bene il prossimo, chi racconta frottole e suona le fanfare, la rete non offre più la vita bella e soleggiata che era un tempo (10/20 anni fa) oggi la gente si è fatta molto più furba e scaltra, non accettano facilmente di iscriversi in lavori di affiliazione come una volta (e hanno ragione, non lo farei nemmeno io) oggi sono molto più scettici di allora anche nell’acquistare un prodotto, la mentalità stessa della gente cambia di anno in anno, le mode cambiano di volta in volta, e le strategie e tattiche di vendita concorrenziali sono sempre più agguerrite; è uno studio complesso il marketing pubblicitario, bisogna sempre rimanere al passo con i tempi per non perdere la facoltà di disimparare ciò che si è appreso.

E’ sempre più difficile lavorare online di anno in anno, molta gente che andava discretamente forte in rete si è ritirata perché non ha visto alcun futuro online, gli algoritmi di Google cambiano di anno in anno e diventano sempre più complessi, perché mentre una volta per ottenere visibilità gratuita bastava iscriversi sugli aggregatori di blog e compagnia bella per aumentare il Page Rank, oggi (ora come ora) gli aggregatori non servono più a niente. Roba che se li cercate su internet troverete molti siti non più funzionanti da anni, praticamente inesistenti. Comunque (giusto per la cronaca) posso dire solamente che pochi aggregatori sono rimasti ancora in piedi (che poi tra l’altro neanche portano tutte queste visite che si pensa) da blogItalia, italian Blogger, Delicious, a Liquida e qualcos’altro in circolazione. Certo uno dice < < meglio di niente sono >> ma se io ti dicessi che la rete con questi sistemi gratuiti è praticamente morta e sepolta tu cosa mi risponderesti ?

Ormai le cose gratuite sono morte e sepolte, come anche (non so’ se ricordate) i patetici Autosurf che promettevano di portare visite infinite ma che invece portavano (e che tutt’ora portano) visite false, finte al 100% di gente che faceva girare il programma a vuoto senza stare necessariamente davanti al PC; così l’Autosurf conteggiava le visite e chiunque si trovava davanti a perdere tempo con queste cose ci credeva veramente delle visite che riceveva; ma le truffe si sa che durano poco, e infatti scoperto il trucco addio Autosurf, addio iscritti, addio tutto.

Poi sugli Ebook si leggeva scritto (tanto per citare gli ebook vecchi) vai sui forum e/o sulle bacheche online, assumi un comportamento professionale, inserisci la firma digitale che riguarda l’indirizzo del tuo blog o del tuo banner pubblicitario, e partecipando attivamente alle discussioni del Forum (praticamente una perdita di tempo esistenziale garantisco al 100%) quando la gente si comincerà a fidare di te allora cliccheranno sulla tua firma digitale e tu potrai guadagnare referenti e iscritti per la tua attività. Mah..!!! Tutte cose sorpassate che oggi non vanno più, che non funzionano, sistemi vecchi che non vanno di moda e che ti fanno solo perdere tempo prezioso con la tua vita davanti al PC (Personal Computer) quando hai di meglio da fare che stare a rincoglionirti davanti al computer.
Non è così che si vende professionalmente un prodotto, sui forum la gente non va per acquistare prodotti o per cercare affiliati da inserire nei loro lavoretti piramidali tipo multilevel marketing; principalmente sui forum (data la mia esperienza personale) ci vanno per raccontare cazzate, o per reperire informazioni sull’utilizzo del PC, dell’informatica, dei videogiochi e via dicendo; ma non per cercare clienti o referenti per avviare un’attività.

Poi ancora c’è chi ha consigliato di lavorare sui social-network come Facebook, Google Plus, Twitter, dicendo e affermando che riescono a vendere benissimo perché sono riusciti a tenere una buona reputazione sulla rete internet che li ha messi in una situazione tale da poter vendere i loro prodotti. Eppure io da esperto e professionista che ero ho usato i social-network a suo tempo, che loro stessi (i Guru) consigliavano come ad esempio gruppi e pagine personali non ottenendo comunque alcun risultato.
Addirittura interpellando Ingegneri Informatici qualificati che lavoravano per Quotidiani e giornali molto famosi di cui non faccio nomi, mi sono sentito rispondere che i social-network non sono buoni per vendere prodotti, e ne tanto meno per lavoro; è roba vecchia, sorpassata, comunque non efficace per vendere un prodotto o per cercare affiliati interessati realmente a lavorare online, in pratica è tutta una perdita di tempo esistenziale la rete internet e non tutti e tutte riescono a sfondare.

I siti seri ed efficaci rimangono l’utilizzo dei motori di ricerca come forma di propaganda, ad esempio dopo lunghe ricerche online ho trovato siti a pagamento Low Cost (Basso Costo) che ti portano vera visibilità da Google AdWords decidendo la nicchia di mercato che più desideri; alcuni portano visite organiche generiche dal paese che un utente sceglie di farsi mandare visibilità, mentre altri siti portano pubblicità mirata verso i prodotti che una persona vende online.
Questo è il futuro della rete, non i social-network che ti fanno perdere tempo, ma i motori di ricerca che ti portano reali visite dal web e da tutto il mondo circostante.
Ti devi rendere conto che la gratuità della rete non porta la visibilità che cerchi, forse qualcosa ti arriva, ma poi a lungo andare a forza di fare pubblicità gratis non troverai più nessuno che ti seguirà, perché le persone si stancheranno di te. Invece per raggiungere maggiori risultati devi pagare la pubblicità, la devi comprare, perché ti porterà visibilità vera da google, Bing e Yahoo; avrai sempre persone nuove e non sempre le stesse dai siti gratuiti, solo così potrai ottenere vera visibilità dalla rete, non hai altra scelta che fare così; altrimenti non ti rimane che continuare nel tuo fallimento personale a dar retta al proprio guru informatico che cerca di venderti illusioni mentre lui continua a far soldi alle tue spalle.

Non c’è peggior cosa che trovare gente paracula che racconta frottole online incitandoti a non pagare la pubblicità su internet, mentre lui (il guru per l’appunto) ti convince a comprare i suoi libri online, così da farlo guadagnare mentre tu stai a perdere tempo a seguire questa testa di cazzo che ti sta rigirando bene truffandoti a più non posso; ma mandali a cagare i Guru informatici e studia i libri seri che ti insegnano a lavorare veramente online che la vita passa, cresci ogni secondo che passa, se perdi tempo online non solo lavorerai per i sogni degli altri, ma ci perderai anche tu come persona.

Per il lavoro in rete impara a usare strumenti per i webmaster di Google, Bing/Yahoo, ti aiuteranno a indicizzare il sito su internet, ma non a ottenere visibilità, o meglio la otterrai ma poca, per ottenere grandi visite e un Page-Rank alto la propaganda te la devi comprare. Se proprio desideri utilizzare i social-network perché ti ci trovi bene tu personalmente (che è un altro discorso dal fare pubblicità sui motori di ricerca) allora usa i social giusti che trattano di lavoro e lascia perdere le stronzate online.

Ad esempio uno dei migliori in circolazione e che nacque anche prima di Facebook solo per il lavoro è il fantastico e famoso Linkedin (Questo è veramente difficile da usare ma è stato concepito solo per lavorare e stop) un’altro ottimo è Viadeo (occhio questo è a pagamento, però è serissimo) un’altro buono e meno frequentato da questi due precedenti è: Xing (complicato ma non impossibile, ottimo per mantenere contatti di lavoro professionali) e se proprio vuoi guadagnare online almeno opta non per siti complessi ma per mini-blog progettati a vetrina.

Personalmente scrivendo ho molti blog adibiti a vetrina pur non lavorando più con la rete internet ed essendone uscito ufficialmente (ogni tanto ne pubblicizzo qualcuno quando ho bisogno di soldi, tanto sono vetrine automatizzate che lavorano da sole, io pago solo la pubblicità su google) Blog che mi fanno fruttare del denaro anche se poco non insormontabile, ma comunque quelle €25/50 in più in tasca mi entrano, questo è certo.

Guarda ti do’ una dritta per lavorare in rete (dato che non ci lavoro più ora me lo posso permettere di svelarti qualche piccolo trucchetto amico mio) vai su questo sito: http://www.blogger.com (qui ti puoi creare fino a 100 Blog, diciamo fino a 100 Blog adibiti a vetrina per i cazzi tuoi) ma prima di iscriverti su Blogger devi fare un’altra cosa importante, iscriverti su Amazon a questo Link: https://programma-affiliazione.amazon.it – (Naturalmente prima di aderire leggiti tutte le informazioni e il regolamento del sito Amazon, se commetti qualche cazzata ti buttano fuori per sempre) Amazon non paga molto lo riconosco, paga poco, però se la tua vetrina è ben fatta riuscirai a vendere molto sul web, così spendendo poco in campagne pubblicitarie potrai rientrare dei soldi spesi.

Una volta letto il regolamento e appreso tutte le informazioni possibili iscriviti su Amazon, e specializzati su un solo prodotto. Ad esempio: cos’è che ti piace da pubblicizzare nella tua vetrina personale ? – Scaldabagno ?, Ebook, Libri, Termoventilatori, Computer, Console da gioco, Elettronica, Sexy Shop, Giocattoli, Giochi da tavolo, ci sarà qualcosa di cui ti senti esperto ?, che ti piace veramente ? – Continuo con gli esempi: Bombole del Gas, Penne per scrivere, matite, arte, pittura, musica, MP3, disegno, Quadri, colori ad olio, Tempera, Acquerello, Acrilico, monitor PC, Modem, Telefoni, Cellulari, ci sarà qualcosa che ti appassiona veramente tra tutte queste o forse hai gusti particolari che non rientrano tra questi elencati qui ? – Comunque vadano le cose una vetrina ti servirà proprio a questo scopo, per pubblicizzare il tuo Prodotto da rivendere al pubblico.

Poi successivamente puoi anche uscire dalla rete come ho fatto io ufficialmente, rimuovendo tutti i tuoi profili sui social network e compagnia bella, lascerai le vetrine sul web, cercherai un lavoro fuori la rete di qualsiasi natura sia (adatto a te si intende: lavapiatti, inserviente delle pulizie, commesso, impiegato, barista, cameriere, etc.) per poi ogni tanto quando hai bisogno di soldi in più oltre al lavoro che farai fuori la rete pubblicizzerai la tua vetrina o le tue vetrine da un SEO professionista che offre pubblicità a basso costo per ottenere visibilità mirata oppure organica generica da Google AdWords, facendoti così guadagnare qualcosa in più per te stesso/stessa.
A morire di fame non ci muori garantisco, però se vuoi diventare ricco/ricca questo è un po’ più difficile da ottenere, non garantisco niente; fai fruttare i tuoi soldi in banca come facciamo noi tutti, piano piano con i dovuti sacrifici lavorativi un giorno potrai permetterti una casa ed una famiglia con dei figli; soprattutto se sei giovane.

Quindi per terminare questo lunghissimo Post di Blog ti invito a cercare di vivere una vita appagante, leggere libri, istruirti, fare eventuali corsi di formazione professionali, andare a lavorare, trovare una donna o uomo per la vita, avere degli amici, coltivare hobby e interessi fuori la rete per poi vivere dignitosamente la vita come tutti. 

Se hai fatto scelte sbagliate non preoccuparti non è la fine del mondo, tutto è risolvibile, cerca soltanto di non fare gli stessi errori di sempre; impara a correggerti e soprattutto a migliorare in qualunque ambito di vita personale. Buona Giornata.

Il Pompino

Questa mattina del giorno domenica 22 febbraio 2015 ore 11:13 mi viene in mente la filosofia del pompino (chiamato anche: bocchino, sesso orale, oral sex, etc.) schemi di pensiero si formano nella mia mente sui bocchini, la piacevolezza di riceverlo da una bella donna (dalla propria partner o da una bella avventura) magra, non in sovrappeso, che ha voglia di prenderlo in bocca e leccarlo a più non posso; una bella mazza dura per la femmina che vuole osare sentendo la durezza dell’uomo in bocca.
Il pompino o bocchino non è altro che una forma di appagamento sessuale sia da parte di lui che di lei, la donna per far piacere all’uomo ama prenderlo in bocca massaggiandolo dolcemente o freneticamente (a seconda di come la donna lo usa) con la lingua e il calore accomodante del palato che stimola la cappella dell’uomo; è una forma di piacere orale che appaga sia colui che lo riceve che colei che lo pratica. E come non citare quelle donne che amano leccare le palle di lui o succhiarle, certo ognuna ha i suoi gusti in fatto di sesso, tuttavia quello che conta è saper prendere il randello poi è tutta vita con il sesso di coppia.

Il sesso non è bello da guardare sui siti porno masturbandoti davanti al PC, il sesso è bello viverlo personalmente, come anche per la masturbazione reciproca con la propria lei, una pratica sessuale preliminare che piace molto a moltissime coppie nel mondo; assolutamente da non sottovalutare prima della penetrazione vaginale o anale che sia.

La sessualità è davvero bella in ogni sfumatura, il sesso attrae il mondo, esercita un flusso gravitazionale verso tutte le persone del pianeta sia che siano eterosessuali, omosessuali, bisessuali, che transessuali, travestiti, ermafroditi, lesbiche e chi più ne ha più ne metta; questo dimostra quanto la sessualità è all’origine della vita e del contatto e della concezione umana.

Il sesso è vita, il rapporto sessuale non è altro che uno scambio di affetto reciproco atto a stimolare l’armonia dei corpi, ad eccitarli e soprattutto a scambiare l’affetto reciproco della vita di coppia. Questo è il sesso e questa è la nostra vita. Buona giornata.

Nota Bene: Con persone sconosciute evita sempre e comunque rapporti sessuali scoperti, pratica sempre rapporti protetti (protetti significa con l’uso del preservativo) atti a proteggerti da malattie a trasmissione sessuali che potrebbero portarti anche alla morte.

Beruby

Salve a tutti, creiamo una squadra di persone su Beruby interessate allo shopping online, oppure a registrarsi su qualche sito di proprio interesse o aprendo pagine web.
Beruby è il cashback numero 1 in Italia ti fa guadagnare 1 centesimo per ogni pagina che aprirete al giorno, più dai 10 centesimi in su se deciderete di iscrivervi su qualche sito web, ed infine risparmierete sugli acquisti accumulando un saldo virtuale in denaro.
Al raggiungimento di 1 euro potrete scaricarlo attraverso bonifico bancario o paypal nella vostra banca, non male è ?

Nota Bene: Con Beruby è possibile guadagnare anche attraverso Affiliazione, invito a tutta la gente che segue tutto ciò che fa notizia da Altervista, BlogItalia e da altre fonti dislocate per la rete a provare ad iscriversi su Beruby; provarlo non costa niente, ci si guadagna bene se usato con costanza, provare per credere.

Buon Guadagno online con Beruby

beruby.com - Risparmia acquistando online

La vita è questa

Mi sento tanto triste, tutti i sogni e le speranze che avevo sono crollate, mi sento sfiduciato nel cercare un lavoro, e mi sono ritirato ufficialmente dalla rete internet perché serve troppo tempo per creare un’attività online, bisogna sempre studiare costantemente il SEO, il WEB MARKETING, il MARKETING PUBBLICITARIO, la PNL e così via… L’ho fatto per tanti anni e vendevo, ma poi è successo qualcosa che mi ha cambiato e sono sprofondato in una forte depressione e sfiducia di me stesso, perché la rete non offre tutti questi vantaggi che tanti raccontano, ho trovato tante truffe online, e Amazon non ha mai pagato tanto, mentre i cashback che ti costringono a cercare affiliati da inserire non ti fanno guadagnare niente, ed io mi sono rotto il cazzo di tutta la rete internet; perché quelli che ho citato sono solo alcuni tra i lavori più stronzi che passano online, per il resto sono solo truffe ma nulla di veramente serio che offra la rete internet.

La serietà l’ho trovata solo su AVEDISCO (Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori) attiva dal 1969 in Italia (da molto prima che nascesse Internet) e che raggruppa tutte le più importanti Aziende di vendita diretta sia italiane che Estere, ma è difficile non è facile, e nella condizione di disperazione e depressione in cui mi trovo ora non ho proprio voglia di mettermi a vendere cercando clienti per convincerli a comprare; non mi va, sono esausto e distrutto psicologicamente.

Internet non mi ha mai dato niente di veramente serio, ho solo perso tempo per anni, e quei pochi soldi che ho guadagnato non mi hanno mai permesso di crearmi una posizione e ne un futuro, così ho mandato al diavolo tutto e mi sono ritirato ufficialmente dalla rete internet, andassero affanculo sia i Guru Informatici sia coloro che scrivono Ebook sul guadagno online dove non insegnano niente; l’ebook serve solo per le tasche di questi cialtroni che li scrivono, vaffanculo a tutta sta gente qui che si vanta di guadagnare i milioni, ma andate affanculo voi e i vostri milioni maledetti ciarlatani.

Dal canto mio posso solo dire che per otto (8) anni sono rimasto disoccupato, ho tentato di crearmi un’attività online ma non ci sono riuscito e così riconosco la sconfitta, ma almeno ho avuto la soddisfazione di provarci, non me ne fotte un cazzo su questo e non ho rimpianti, ci ho provato e non ce l’ho fatta… Ma ci ho provato, questo SI.

Poi dei Guru Informatici che si vantano tanto dei milioni che guadagnano tanto per vendersi i loro corsi su Skype e/o i loro Ebook, per me (personalmente) possono pure metterseli in culo tutte le loro chiacchiere come cercavo di spiegare in precedenza, meglio farsi un corso di programmazione SEO a scuola (andandoci fisicamente) che stare a perdere tempo davanti al PC a rincoglionirsi sulla rete alla ricerca di siti che insegnino qualcosa, così… Allo sbaraglio, senza sapere dove andare e dove cercare.

Stando dietro a queste cazzate ho perso otto (8) anni della mia vita senza concludere niente, però qualche vetrina sul web sono riuscito a crearla e quando ho bisogno anche soltanto di 50 o 100 euro ogni tanto la pubblicizzo da un SEO Americano professionista che mi porta oltre mille (1000) visite al giorno per due (2) mesi equivalenti a 100 mila visite ogni 60 giorni; questo sono riuscito a realizzarlo, ma come ripeto Amazon non porta tutti questi guadagni come dicono.

Con la depressione e l’esaurimento che mi è venuto mi sono chiuso in me stesso e non socializzo più con nessuno, mi sento tanto sfiduciato dalla vita, e il lavoro che ho cercato per anni non l’ho mai trovato, ora mi sono fermato ma… credo che sia arrivato alla fine, perché quando moriranno i miei genitori anziani io non so’ che fine farò; e pensare che ci ho lavorato tanto credendo alla rete internet, e invece l’unica scoperta che ho potuto fare nel corso della mia vita davanti al PC (Personale Computer) è stata quella di scoprire che internet è una delle più grandi truffe del pianeta terra creata e concepita al solo scopo di controllarci tutti e di farci pagare servizi online, shopping online, e tanto altro ancora..

E’ tutto a pagamento, ti spennano vivo, niente è gratis e.. se qualcosa è davvero gratuita non porta comunque visite ma solo perdite di tempo al PC. Internet è per ricchi e benestanti ma non per gente povera, perché per noi c’è solo la miseria come è sempre stato. Inoltre bisogna conoscere le tecniche SEO bisogna essere ingegneri informatici gente con la laurea per lavorare in internet, o programmatori esperti, ma così da soli non c’è futuro in rete, mi sembra che la rete sia stata creata solo per chi è esperto e non per tutti; mi sono rotto il cazzo della rete, se fosse per me la chiuderei dall’oggi al domani per sempre; una presa per il culo per chi ci crede.

Potete provarci a lavorare con la rete internet come ci ho provato io, ma dubito che andrete lontani, ma se studiate a scuola corsi di formazione professionali sul funzionamento della programmazione allora sicuramente muoverete i primi passi in questo mondo tanto complesso e tanto complicato per nulla facile e ne tanto meno semplice; ma di una difficoltà abnorme.

Non saprei proprio cosa fare, ho tanta rabbia in corpo per non esserci riuscito, ma anche tanta delusione, e in più tutte le nuove persone che ho cercato di contattare non mi hanno mai dato una risposta, ne un SI e nemmeno un NO, scena muta… e Facebook peggio ancora, i gruppi non funzionano per pubblicizzare prodotti o Post di Blog, e se lo fai trovi sempre qualcuno pronto a diffamarti per toglierti da quei gruppi perché li vogliono tutti per loro; vogliono rimanere al centro dell’attenzione del gruppo per prendersi i clienti migliori e far fuori TE, mettendoti contro tutto il gruppo e screditandoti sul web.

BASTA!!! SONO STANCO

Il mio è stato solo uno sfogo personale ma adesso dico basta, mi sono rotto i coglioni.
Voglio elencare le cose che non vanno più in Italia sulla rete internet e che io stesso ho provato a pagamento mettendolo in pratica.

1) I CashBack non vanno più nel nostro paese, in passato avrò inserito non so’ quanta gente non ottenendo alcun risultato in termini di reddito personale, guadagni zero. Tutt’oggi ci ho riprovato con risultati pari allo zero, nessuno usufruisce più delle affiliazioni di CashBack; e sempre più gente preferisce fare acquisti su Amazon o guadagnare attraverso l’affiliazione Amazon di per se; quindi il CashBack è praticamente morto.

2) Qualunque altro tipo di Affiliazione sul web anche Americana è morta, soprattutto quelle affiliazioni che dicono di far iscrivere gente per guadagnare sui loro acquisti, tanto è inutile fare campagne a pagamento su Facebook o Google AdWords per far iscrivere potenziali Affiliati, la gente non si iscrive, questa è l’altra faccia della medaglia delle Affiliazioni.

3) Molte Affiliazioni sia Italiane che Americane sono delle vere e proprie truffe online ben organizzate, molti promettono di trovare Follower per le proprie pagine Facebook gratuitamente, tanti altri garantiscono che faranno guadagnare attraverso gente che acquista i loro servizi online; ma la realtà è ben diversa… Dopo vari tentativi, dopo aver speso denaro per provare questi sistemi, ho potuto appurare che questo tipo di Affiliazioni non valgono nà cicca; non solo perché non portano Follower come affermano, ma addirittura dicono di pagare per poter guadagnare online sugli iscritti eventualmente inseriti da noi (se non è una truffa questa) per non parlare poi dei Guru Informatici che si vantano tanto di guadagnare con questi sistemi truffa online. Il mio consiglio è di diffidare di questa gente online che con tecniche di PNL (Programmazione Neruo-Linguistica) e con tecniche di Persuasione linguistica riescono a convincere anche il più ingenuo tra tutti gli ingenui di aderire in questi siti di Affiliazione che non portano guadagni ma solo perdite di tempo davanti al PC. Così mentre loro si arricchiscono noi ci impoveriamo.

4) La pubblicità a pagamento su Facebook non funziona come vogliono farci credere molti guru informatici. Loro affermano che su FB è possibile spendere da €1,00 fino ad un massimo illimitato di centinaia e/o migliaia di euro. Dicono che con 1 euro e con una buona pubblicità è possibile ottenere discreti risultati, ma nello stesso tempo molti di loro si vantano di spendere somme di denaro pari e oltre di duemila (2000) euro in campagne pubblicitarie su Facebook, ottenendo così oltre 1 milione di visitatori; con centinaia di cliccate per le loro Aziende, per poi consigliare alla gente povera di spendere 1€ (un euro) in campagne online. Se devo essere sincero di questi stronzi ne ho le palle piene, perché mentre loro si divertono a pigliarci per il culo intanto sempre loro guadagnano milioni di euro vendendo le loro informazioni stronze a chi ci crede. Ma andate Affanculo pezzi di merda.

5) Se desiderate davvero studiare per mettervi in proprio online oppure offline imparando le tecniche di comunicazione verbale o non verbale, o come aprire un’attività in proprio online; allora optate per questi ebook davvero straordinari che vi illumineranno d’intelligenza proprio come faccio io da sempre. E anche se nell’eventualità non dovesse interessarvi leggerli per lavoro questi ebook di self-help, il mio consiglio è comunque di leggerli per cultura personale; almeno sapete come funziona mettersi in proprio per nulla semplice come tanto affermano chi lavora online.

EBOOK:

  1. Il SEO è Morto: Guida al web marketing

  2. WordPress. La guida completa. Creare blog e siti professionali

  3. SEO e SEM: Guida avanzata al Web Marketing

Grazie a tutti, spero di esservi stato utile. Ciao !!!

Non fidatevi di nessuno

Non fidatevi di nessuno è il titolo di questo post che troverete scritto sulla pericolosità della rete internet. Mentre navigavo in rete facendo normali ricerche sul motore di ricerca google, appare d’improvviso un sito della polizia che mi dice: < < la sua multa è di 100€ e bla bla bla >> multa.. e che ho fatto a parte navigare sul web normalmente ?

Appunto non ho fatto niente, perché il problema più grave di questi siti che sembrano Phishing (concepiti unicamente per rubare) è che non ti permettono di uscire una volta che appaiono, perché sul menù a tendina che appare dice chiaramente di cliccare su uno dei due pulsanti Annulla o accetta, e se si clicca su annulla si apre un’altra pagina ancora che minaccia ulteriormente di tirare fuori i soldi per pagare la multa di 100€ secondo loro.
Cliccando sulla X in alto a destra per chiudere tutto il Browser non sembra funzionare, perché provando a chiudere tutto si aprono ulteriori pagine di minacce di questa presunta polizia americana con tanto di LOGO che non ho capito bene a chi appartiene.
Alla fine mi decido di spegnere tutto il computer dal bottoncino reset che si trova sulla torre del PC; al che una volta rientrato online decido di fare una scansione con l’antivirus NOD32 e l’anti-spyware Advance System Care Pro, risultato ? – Ho trovato nel PC 14 minacce potenzialmente pericolose all’interno del mio registro, nell’hard disk e in cartelline nascoste e perfettamente occultate; l’unico problema è il mio indirizzo IP, ho paura che sia stato preso di mira da questi banditi pericolosissimi sul web, perché altrimenti non si spiega come mai ogni volta che faccio una banale ricerca mi riappare l’ennesimo sito che mi blocca tutto il PC riempito di minacce.

Il NOD32 è un buon Antivirus molto potente, pagando l’abbonamento annuale mi garantisce una buona protezione da chi tenta di sparare all’interno del PC virus, spyware, trojan e file potenzialmente pericolosi per la salute del computer e la sicurezza personale sul web; il problema vero e proprio è che il NOD32 non è sufficiente a proteggere il PC, in questo caso ho bisogno di ulteriore protezione quando si naviga sul web, consiglio Advance SystemCare Pro che garantisce risultati eccellenti nell’eliminazione di potenziali minacce dalla rete internet, e soprattutto un Buon “Firewall” che protegga il computer da eventuali infiltrazioni di pirati informatici ostili, che hanno l’unico obiettivo di rovinarci sul web.

Gli Hacker informatici magari fossero solo cattivi (come disse un medico psichiatra di mia conoscenza tempo fa) sarebbero più tranquilli e agirebbero in modo diverso contro gli utenti del PC in termini di cattiveria fine a se stessa, ma purtroppo non sono cattivi come persone, gli hacker sono pericolosi che è diverso, e il Phishing è un mezzo subdolo per attrarre la gente nei siti internet di questi sciacalli molto pericolosi a livello informatico da non sottovalutare.   

Come sempre serve prudenza, cautela, stato di allerta generale per gli utenti che navigano online e tanta sicurezza ben protetti dai programmi speciali che passa la rete internet.
Per quanto riguarda questi falsi siti di polizia che per ogni pulsante uno clicca ti sparano davanti gli occhi altre pagine di minacce informatiche incitando a pagare 100€ fornendo i propri dati personali sul web, sappiate che oltre ad essere delle truffe ben organizzate per estorcervi denaro (strozzinaggio online) sono anche pericolosi perché una volta presi i vostri dati personali faranno di tutto per rovinarvi a vita.

La vera Polizia informatica non si comporta così, tutt’al più o blocca sul web oppure rintracciano la persona per agire in altro modo.

Grazie a tutti e… Buona Giornata!

Il Passato

Si dice: << vivi il presente e fai progetti per il futuro >> a me invece torna in mente il passato, soprattutto quando ero adolescente e/o infantile, di quando giocavo con i giocattoli, di quando andavo alle elementari e nelle scuole medie (ho anche qualche flash dell’asilo, poco e niente) o di quando andavo agli scout che da adolescente li frequentavo, e in quel periodo erano in vita due mie vecchie conoscenze degli scout; per non parlare poi delle ragazze che mi piacevano a scuola media o al campeggio di quando ci andavo in estate, si chiamava Camping ai Tucul. Che nostalgia.

Ricordo ancora i miei vecchi Amici che ora saranno tutti sposati, avranno la loro vita realizzata, molti altri invece saranno rimasti single, saranno divorziati, separati in casa, va a sapere che vita faranno, con la crescita si cambia anche d’aspetto non ci si riconosce più sia di fisico che di viso e di mentalità, e se nell’eventualità dovessimo nella vita rincontrarci non credo proprio che ci saluteremo, perché tante cose non sono più come quelle di un tempo; se dovesse accadere di salutarsi sarà soltanto un banale saluto ne più e ne meno, una breve discussione tanto per ricordare i bei vecchi tempi andati e la totale indifferenza; nella vita si cambia anche di carattere, e il più delle volte si cambiano anche amicizie perdendo quelle vecchie.

Quante cose cambiano nella vita, quante cose si trasformano in positive e negative, quante cose mutano con il tempo e con gli anni, e se non fai nulla per cambiare la tua vita non provandoci nemmeno rischi di rimanere aggrappato al passato con mille e più problemi a più non posso.
Certo dispiace che il passato non torna più, dispiace anche di aver perduto molti amici delle scuole medie (mentre molta gente mi ha perduti dopo le superiori e/o università) ma tutto sommato da una parte è anche un bene che la vita prenda questa direzione, in un modo o nell’altro e in qualunque altro modo la vita si evolve, e con il passare degli anni fa comunque parte del gioco doloroso che la vita ti mette davanti; infine in qualunque modo la vivi l’importante è vivere,  come fanno tutti del resto.

Quanti ricordi mi tornano alla mente mentre scrivo, ricordi belli e brutti, ricordi che vorrei ricordare e ricordi che non voglio che riemergano dal mio passato causandomi dolore nell’anima, nel corpo, al cuore. Quanta gente che conoscevo in passato e che molti non sono più in vita, parenti che non ci sono più, nonni che avevo e ora non sono più tra noi, cugini che avevo e che qualcuno tra loro si è ammalato anche di depressione grave, per non parlare dei miei vecchi Amici che si sono sposati e che vivono fuori Roma; è cambiato tutto ed io non riesco delle volte a dimenticare il passato.

Riconosco di essere rimasto un poco aggrappato al passato, ricordo ancora i vestiti dell’epoca che andavano di moda negli anni ’80 e ’90, il taglio dei capelli, il trucco delle donne, la pettinatura degli uomini, era tutto un po’ sciatto e scarno e la televisione non aveva tutti questi colori che ha ora, mancava di profondità e di effetto; eppure non si stava male, la vita era bellissima per certi versi (men che meno sotto l’aspetto politico) poi si lavorava e l’economia era florida e in espansione, non c’era tutta questa disoccupazione di oggi la vita all’epoca era assai diversa.

Ricordo perfettamente nel 1982 il computer Commodore64 di quanto ci giocavo con un mio carissimo amico che aveva i nonni al secondo piano del condominio di dove tutt’ora vivo, saliva spesso al quarto piano e insieme ci divertivamo al computer, l’abbiamo fatto per anni; era proprio un amico a tutti gli effetti; poi anche il fratello con la crescita passava spesso, ora felicemente sposati e con figli entrambi i fratelli (Amici) che nell’adolescenza l’abbiamo praticamente vissuta insieme.
Ora come ora ci siamo persi di vista, con la crescita li ho inevitabilmente perduti, ognuno è andato per la propria strada, chi vive da una parte immerso nella sua famiglia con i parenti di lui e lei, mentre l’altro in un’altra famiglia piena zeppa di parenti e amici; ci siamo persi di vista non parlandoci più, siamo diventati praticamente sconosciuti, totale indifferenza.

Se capita di incontrarci per la strada o in un parco non è più come tanti anni fa, un saluto non si rifiuta mai certo che no, ma non c’è più quell’amicizia che c’era un tempo, è come se non ci fossimo mai conosciuti, ci limitiamo ad un << ciao >> per poi sparire nella nebbia (per modo di dire) peccato che la vita porta ad allontanare e il più delle volte a cambiare amicizie, tutto cambia e se non ci si adegua si rischia di rimanere intrappolati nel passato.

Poi il problema più grande è che più passa il tempo e più si perde interesse per l’altro, soprattutto se si vivono rapporti separati, mentre in taluni casi si vivono conflitti di inimicizia, ma tutto sommato cosa importa del passato ?
Io mi vivo il presente a modo mio, così da lasciare il passato morto e sepolto, mentre lo scorso maggio 2014 ho cominciato di mese in mese (mensilmente) ad interessarmi alla rivista di Psicologia Self-Help Riza Psicosomatica che mi aiuta molto nei momenti in cui mi sento particolarmente giù di morale.

Sono sempre stato amante della letteratura Self-Help e la sera prima di addormentarmi faccio spesso esercizi di positività, così da risvegliarmi l’indomani mattina con pensieri altrettanto positivi; e funziona assai come terapia di auto aiuto, personalmente mi dà una mano davvero gratificante per affrontare al meglio la giornata; lo consiglio a tutta l’Italia.

Finisco con il dire che non ho rimpianti di nessun tipo, ognuno la vita la vive a modo suo (ne più e ne meno) sono felice nonostante tutto sia single, nonostante tutto ho avuto poche donne nella mia vita e nonostante tutto ho avuto pochi amici (pochi ma buoni) che mi hanno rispettato, stimato per quello che sono e voluto bene a modo loro, sono comunque contento della vita che ho vissuto fino a questi 39 anni di età.
Dico grazie a tutti coloro che mi sono capitati nella mia vita e per i bellissimi momenti che abbiamo vissuto insieme in Amicizia. Ora è tutto cambiato, è tutto diverso, ognuno per se e DIO per tutti. Buona Giornata.

Mi ritorni in mente by Lucio Battisti on Grooveshark

Chi consuma deve pagare

Oggi voglio parlare dopo tanto che non scrivevo più (e scriverò sempre meno dato che mi sono ritirato ufficialmente dal web, quindi non ci lavoro più) di un’argomento utile a tutti, voglio protestare e denunciare contro quella gente che consuma bollette della luce, del gas, dei servizi internet (o servizi di altro tipo al di fuori della rete) o che pagano il mutuo di casa o di quello che sia, per poi lamentarsi per ogni bolletta salata che arriva. Bene: allora è giusto sapere che chi consuma PAGA.
Si perché chi si ostina a tenere le luci accese 24 ore su 24 anche se non servono (soprattutto durante il giorno) chi si ostina ottusamente a consumare il gas tenendo accesi i termosifoni autonomi anche quando non servono, chi si ostina a tenere il gas dei fornelli accesi con la finestra aperta e con i termosifoni altrettanto accesi nella speranza di avere più caldo e invece non è così (dato che tenendo il gas acceso del fornello con la finestra aperta il calore si disperde nell’aria) per poi lamentarsi delle bollette salatissime che gli arrivano di oltre mille (1000) euro e passa; deve sapere che è inutile lamentarsi a vanvera di quello che consuma o delle tasse che paga, perché chi consuma deve pagare c’è poco da fa. Quindi io rivolgendomi a queste persone con la mente fuori da ogni autocontrollo (credendosi furbi mentre invece non lo sono) gli dico le seguenti parole: << Non scassate la minchia lamentandovi delle bollette salate se poi voi siete i primi stronzi che consumate non regolandovi con i servizi che avete in casa, se tu consumi non curante di ciò che usi tu devi pagare; poi incazzati pure quanto vuoi ma devi sempre e comunque pagare. >> Questo è il mio messaggio, questa è la mia protesta, questa è la mia denuncia contro chi si lamenta per il vizio di lamentarsi per poi consumare a più non posso. Buona Giornata.