Un problema da risolvere

Una settimana fa – verso sera – stavo camminando per andare al supermercato Carrefour, quando un gruppo di Baby Gang mi lancia contro un arancio, ma non riuscendo a colpirmi in testa, colpiscono la vetrina di un negozio di frutta e verdura fuggendo successivamente di corsa. Dopo qualche minuto esce subito il proprietario per controllare l’accaduto, gli racconto di un gruppo di bambini e adolescenti che hanno colpito la vetrina del suo negozio, indicando la baby gang che nel frattempo si allontanava correndo; ma il proprietario del fruttivendolo (uomo di colore) si limitò a dire: << va bè, sono bambini che gli posso fare ? >>. Secondo me bisognava chiamare le forze dell’ordine, anche se non ho accennato a questo, successivamente ho proseguito con indifferenza e calma (sapendo che si erano allontanati verso la parte opposta di dove ero diretto) verso il supermercato.

Naturalmente eviterò di segnalare il luogo esatto dove è accaduto questo fatto, non vorrei che qualche delinquente, capitato per caso sul mio Blog; dovesse finire per frequentare la zona dove vivo.

Che dire su questi bambini e adolescenti che se ne vanno in giro a prendere di mira i passanti ? che a parere mio personale sono un branco di piccoli criminali, e che crescendo – un giorno – diventeranno grandi criminali in tutti i sensi.
Ritengo opportuno chiarire che se fossi stato colpito alla testa, molto probabilmente mi avrebbero assalito in branco, invece per loro disgrazia, colpendo la vetrina, sono stati costretti a fuggire (fortunatamente) perché nel negozio erano presenti molte persone adulte; compresi i proprietari. Forse se il negozio fosse stato vuoto probabilmente sarebbe stato peggio, anzi che era pieno per fortuna, mi sono dato una bella salvata, la fortuna probabilmente quel giorno passava dalla mia parte.

Tuttavia e comunque vadano le cose, la sera sul tardi non esco più di casa, solo di giorno con la luce preferisco vivere la giornata, ma la notte ho cominciato ad avere il terrore di essere continuamente aggredito da qualcuno.
Inoltre dato che mi sono sempre reputato un nottambulo, mi toccherà evitare per un po’ di tempo vivere la notte, perché i tempi non sono più quelli di una volta, alcune zone di Roma si sono fatte molto pericolose, quasi come nel Bronx degli anni 1970 a New York; e di rimetterci la pelle per un gruppo di stronzetti ragazzini del cavolo che non hanno di meglio da fare che aggredire la gente, a me francamente non mi va.
Detto questo, nonostante tutto vivo in un condominio al quarto piano, con due cancelli (uno sulla strada e l’altro del palazzo) più una porta blindata, la paura rimane comunque verso questi scalmanati che si aggirano per il quartiere, e purtroppo – nonostante tutto ci siano polizia e carabinieri vicino a dove vivo io – non aiutano comunque a sentirmi protetto. Dico questo perché se dovesse accadere (ipotesi) di venire aggredito in tarda sera e/o notte, non farei nemmeno in tempo a comporre il numero del cellulare per chiamare le autorità, devo aspettare di prendere la linea, che mi rispondano (ci vuole tempo per ogni cosa) quando nello stesso tempo potrei essere aggredito da un branco di pazzi in escandescenza; mica posso farmi ammazzare, se riesco a fuggire meglio, ma se mi dovessero accerchiare è chiaro che mi difendo, per quanto possa difendermi.

Tuttavia ho comunque voluto riportare la notizia dell’accaduto, oltre alla mia opinione su altre cose. In più desidero formulare una protesta contro questi delinquenti che si aggirano la notte per la città di Roma. Chiedo ai genitori di questi ragazzini, che li tengano sotto stretto controllo, impartitegli punizioni più severe a questi vostri figli scalmanati, (sempre se non siete voi i primi delinquenti di questi figli che ammettete una simile cosa) non fatevi mettere i piedi in testa dai vostri figli perché altrimenti sarebbe davvero assurdo; fatevi rispettare, e cercate di dargli almeno una cultura imponendo loro di studiare, altrimenti a mali rimedi metteteli in un collegio
(Estremi rimedi).

Tuttavia pur non avendo figli, mi sento in vena di consigliare a questi genitori, di mandare i vostri figli a fare almeno gli scout, (in gioventù l’ho fatto per anni) così si danno una bella calmata in un contesto gerarchico quasi militare, impareranno il senso del dovere, l’altruismo e il divertimento senza fare del male a nessuno.
Inoltre fare lo scout ha le sue regole, quando si deve partire per andare a dormire in tenda nei campi scout, ci si suddivide i compiti, ad esempio: lavare le stoviglie, sistemare il campo, montare la tenda insieme ad altri, al mattino molto presto è obbligatorio alzarsi per fare sport (ginnastica) tutti insieme (come i soldati), la sera sul tardi alle ore tot bisogna andare a dormire (che piaccia o no lo devi fare), camminare tutti in fila per ore con gli zaini sulle spalle; insomma riconosco che è una vita stressante sotto certi aspetti, ma almeno pone delle regole non da poco.

Infine per chi non è abituato a questo genere di vita, troverà nel fare lo scout, ottimi insegnamenti e regole (alcune anche severe) che serviranno ad affrontare il proprio futuro con dignità. Elenco brevemente da che età a che età è possibile fare lo scout.

  1. Lupetti e Coccinelle tra gli 8 e i 12 anni.
  2. Esploratori e Guide tra i 12 e i 16 anni.
  3. Rover e Scolte tra i 16 e i 21 anni.
  4. Capi oltre i 21 anni.

Ok, se proprio questi figli dovessero essere delinquenti della peggiore specie, allora il carcere minorile sarebbe più opportuno, o almeno quando sono molto piccoli, prima che degenerino nella crescita, sarebbe il caso di mandarli agli scout, così da fargli frequentare persone diverse. Dare un’educazione è cosa buona e giusta.

  1. Rispetto
  2. Tolleranza
  3. Educazione
  4. Educazione Civica
  5. Galateo
  6. Cultura
  7. Senso del dovere
  8. Puntualità
  9. Regolamenti
  10. Sicurezza
  11. Prudenza
  12. Giustizia
  13. Arte
  14. Tutte cose che nella nostra società mancano da qualche secolo a questa parte, dobbiamo reintegrare queste cose, imporle ai giovani d’oggi e del futuro; per la salvezza della razza umana, così da distinguere: ignoranza, arroganza e cattiveria, con tutte le 13 parole scritte precedentemente.

Fare delle distinzioni è obbligatorio nella vita, la gente ignorante e cattiva da un lato, emarginata dalla società, esclusa, (la gente pericolosa d’altronde non può vivere in società, li chiameremo: gli esclusi) e così via… Mentre la gente per bene, integrata in società, li chiameremo: gli Integrati. Credo sia l’unica soluzione possibile per risolvere e arginare il problema: Criminalità e Degenerazione.

Se non fosse troppo fantasiosa come idea, bisognerebbe costruire una città (lontana da altre zone residenziali) con tanto di mura perimetrali belle alte, dove collocare tutta la gente pericolosa che vive in Italia – Una Città Prigione – (un giorno molto lontano si potrebbe pensare anche ad un Pianeta Prigione) in questo modo se dovessero nell’ipotesi devastare una via, un appartamento o altro, dovranno essere loro a sistemarlo lavorandoci sopra; così calmeranno i bollenti spiriti con il lavoro.

Tutto sommato non è male come idea, ma chi sarà a realizzarla ?

Con questo è davvero tutto, buona giornata a tutti voi.

L’Abisso Infernale

Ebbene si, oggi torno a scrivere in modo normale ancora una volta senza propinare nulla di nuovo sul guadagno online. “L’abisso infernale” vuole solo far riflettere, quanto è frustrante seguire falsi guru informatici che guadagnano una barca di soldi in rete, mentre allo stesso tempo, ci propinano siti web gratuiti che portano zero visite da tutto il mondo; facendoci credere che loro – con questi sistemi – ci hanno guadagnato fior di milioni, mentre noi ci andremmo solo che falliti.

Ci sono individui davvero spregevoli su questo mondo, che pur di arricchirsi, farebbero di tutto per rovinare la nostra reputazione online, mentre sotto sotto lavorano in multi-level marketing che fanno concorrenza a Herbalife, di vendita integratori alimentari, (ecco come si arricchiscono, vendono pilloline dimagranti) così mentre loro diventano sempre più ricchi, intanto ci pigliano per il culo propinandoci sistemi “truffa” di pubblicità online. Chi vuol capire capisca.

Recentemente un guru informatico (di cui non faccio nomi) seguendolo su FB ormai da diverso tempo a questa parte, segnala un sito “Ping” gratuito dove inserire i nostri siti web, così da ricevere backlink dalla rete, il tutto per costruire la nostra reputazione online. Il problema è che questi Ping gratuiti, inseriscono i nostri siti web in siti praticamente inesistenti, falsi, giapponesi e/o cinesi, comunque di natura incomprensibile; così da perdere tempo senza ricevere visibilità dal web; accorgendoci che è soltanto spazzatura informatica e stop.

Tutto questo non porta risultati concreti di indicizzazione, anzi, ci toglie proprio la popolarità sul web, rischiando addirittura una penalizzazione da google o l’essere bannati per aver utilizzato un sistema tanto subdolo quando falso per raggiungere notorietà online; e noi possiamo stare dietro a questo tipo di gente del cazzo che ci rovina in rete ? NO, direi proprio di no, ma chi ce lo fa fare a perdere tempo prezioso con questa gente della truffa online ?

Ora è chiaro che non tutti i siti di Ping siano falsi, perché portano buona visibilità, dato che ce ne sono alcuni che sono realmente seri, soprattutto quelli a pagamento, ma è anche vero che ce ne sono molti gratis che sono fasulli. Prestare Attenzione.

Ormai la rete me la sono studiata bene per i fatti miei, ci sono sistemi che funzionano, ed altri che non vanno proprio, ci sono cose che corrono alla grande, ed altre cose ancora che non riescono proprio a decollare, ci sono truffe a non finire, come esistono cose belle e parsimoniose che gratificano l’utente online. Quando ho scoperto siti di Traffic Exchange che non fanno diventare ricchi, ma che nello stesso tempo aiutano a monetizzare online discretamente bene, ho capito quanto la rete è davvero importante. Tuttavia se poi si usano tramite affiliazione con utenti attivi che utilizzano il sito web, il denaro affluisce molto di più riuscendo anche a guadagnare piuttosto bene, mentre utilizzando altri due siti di Traffic Exchange, si possono triplicare i guadagni online riuscendo persino a farsi un ottimo stipendio in rete mensilmente; mentre noi tutti (diciamocelo francamente) stiamo dietro ai guru informatici a perdere tempo con i Blog, siti web, ed e-commerce.
Insomma, oserei dire, tutto un lavoro di SEO/SEM, un lavoro mostruoso, che se non sei un professionista programmatore non vai da nessuna parte, quando esistono sistemi molto più semplici sul guadagno online.
Bè… sai che ti dico, meglio un buon Traffic Exchange che un sito tutto da costruire da zero, ci vuole troppo tempo.

Ma non finisce qui la cosa, l’abisso infernale potrebbe essere anche internet stesso, che è stato appurato quanto è – per il 90% dei fatti – tutta una perdita di tempo esistenziale, che ti tiene incollato davanti allo schermo del PC, senza risolvere alcun che di niente; rischiando la dipendenza da internet senza riuscire a monetizzare niente per anni, anni, e anni, stando dietro ai truffatori online.
In realtà internet è vero che è l’equivalente di un vero e proprio abisso infernale se visto sotto certi aspetti, dove guadagnano realmente chi ci sa davvero fare, e dove trovi veramente di tutto, ad esempio: dal truffatore al guru informatico che si vanta di guadagnare i miliardi e che si sente addirittura orgoglioso di donare in beneficenza i suoi soldi (tanto per far vedere quanto è bravo a fregare la gente online, mentre lui monetizza guadagnando per se stesso sulle spalle di chi gli crede) alla povera gente, (sarà) – mi viene da pensare al romanzo Orgoglio e Pregiudizio che fu pubblicato il 28 Gennaio 1813 della scrittrice Inglese Jane Austen e che ha una bella morale alla base della storia – ma nello stesso tempo non scordiamoci che con la rete è possibile anche monetizzare di bene in meglio, dato che possiamo trovare sistemi e tecniche di guadagno online reali al 100%; basta solo saper guardare nel posto giusto, per poter capire e comprendere la rete internet al meglio delle nostre possibilità. Ricordiamoci soltanto che sfruttando il sistema “gratis” non si va molto lontani, mentre con un minimo d’investimento, è possibile riuscire a farsi notare sul web, e magari anche a monetizzare online. Questo è il vero segreto della rete; lo studio e la formazione continua e perpetua online.

L’ABISSO INFERNALE SI TRASFORMA IN LUCE PURA PER I NOSTRI OCCHI

Dalle Tenebre al Paradiso Terrestre, redimerci da una vita orribile per passare ad una bella vita, solo che sotto l’aspetto informatico potremmo metterla in altro modo, ad esempio: << anni senza monetizzare nulla stando dietro alle stronzate, per poi capire come funziona realmente la rete per poter monetizzare davvero, riuscendo ad uscire dalla povertà ed entrando nella strada del benestare >> si riconosco che è piuttosto idilliaca come cosa, eppure se ti dicessi che ho scoperto sistemi internauti; che ti fanno monetizzare oltre 13 mila dollari al mese, ci crederesti ?

Il problema di questi mezzi è che sono complessi da realizzare, funzionano tramite affiliazione, dovremmo inserire gente interessata ad attivare l’abbonamento, ad acquistare campagne pubblicitarie sul web, e soprattutto ad inserire una mostruosità di gente online; è il solito discorso tuttofare, e dove prelevare un flusso costante di gente interessata ad iscriversi su questi siti tanto remunerativi ?
E’.. bella domanda, un’impresa complessa e difficoltosa, tutti i siti che ho cercato online che proponevano sotto affiliati, in realtà non me ne mandavano neanche uno di quelli che acquistavo, o se li mandavano, erano comunque utenti non attivi al 100%, ovvero BOT (Robot Intelligenti Virtuali e Artificiali che io non sapevo, mi fregavano) o persone reali non interessati ad usufruire del sito web, perché non erano campagne pubblicitarie “mirate” a ciò che cercavo. Quanti truffatori in rete.
Tornando al discorso delle Affiliazioni remunerative, ne ho trovati a bizzeffe per monetizzare bene, ma il problema più grande per me, è sempre stato quello di trovare referral (referenti) possibilmente attivi al 100%. Bene… dopo tanto qualcosa in rete ho trovato che porta sotto affiliati, ad esempio i Traffic Exchange multi-livello portano ottima visibilità reale al 100%, ma non molto buoni per quanto riguarda i “referrals“, perché la gente è vero che si iscrive ai sistemi che propongo, ma non li usa al 100%, diciamo soltanto un 5%. In pratica abbiamo un numero di iscritti TOT, che però su 100 iscrizioni soltanto 5 usano effettivamente. Quindi per ottenere il massimo da questi sistemi multi-livelli online, in teoria dovremo inserire una vagonata di gente a non finire, così da trovare su mille (1000) persone iscritte, una decina di gente che userà il sistema che ci farà monetizzare (con il tempo) oltre 13 mila dollari al mese; per poi su altri 1000 iscritti, altri 10 su mille useranno il sistema, così da diventare 20 utilizzatori, e che porteranno introiti a go go, e così all’infinito… (E’ nà cosa lunga).
Ora il problema più grande è usare i sistemi multi-livello, (altro impiccio non da poco) per portare visibilità, perché le cose sono due: o paghi il multi-livello per ricevere iscritti, oppure inserisci gente nel multi-livello, così da ricevere visibilità infinita e gratuita tramite tuoi sotto affiliati. (Altro problema, sta storia di inserire gente poi non l’ho mai tollerata, devi perdere tanto tempo a cercare, cercare e cercare).

Quindi l’unica cosa da fare per uscire dall’Abisso Infernale della rete internet e del problema del non sapere dove cazzo rimediare questi benedetti referrals da farci approdare nel Paradiso Terrestre da noi tanto agognato, è… o te li compri i sotto affiliati spendendo una barca di soldi per poi magari neanche ti lavorano, (non conviene credimi, lascia perdere a priori) oppure devi optare per campagne pubblicitarie Low Cost su siti specializzati – come per il fantastico Traffic Token – che ti porta iscritti assicurati (non è detto che ti lavorino però, ci devi mettere tanta gente, ma veramente tanta, tanta, tanta a livelli inauditi; fino a che becchi quello interessato ad acquistare il tuo prodotto così da farti guadagnare la commissione.) sui sistemi multi-livello, così da generare un flusso costante e perpetuo di visite online finché campi.

Capito come funziona questa roba ?
Ecco perché inizialmente, per trovare fondi per le campagne pubblicitarie, hai bisogno di un lavoro che ti dia uno stipendio mensile fuori casa, così da spendere tot in pubblicità internauta, piano piano, di modo che un giorno, fra dieci o quindici anni, ti ritroverai con uno stipendio da ricco. Ma non lo dire a nessuno se diverrai ricco un domani, perché di gente spietata, pronta a derubarti, ti capiteranno ogni giorno della tua vita mentre vivi il presente; il mondo è pieno di merda.

Se nell’ipotesi fittizia tu dovessi vincere un terno a lotto oppure un 13 al totocalcio, lo diresti a tutti oppure lo terresti per te ? Riflettici sopra, perché se usi bene i sistemi che ci sono online per guadagnare, un giorno (dato che tutto e subito non è mai esistito in questo Universo, anche un Business va costruito da zero) guadagnerai talmente bene, che lavorare non ti servirà più. Garantito al 100%.

Certo, riconosco che sono cose lente, molto, molto e dannatamente lente, tuttavia a funzionare funzionano al 100%, anche se all’inizio sono tutti soldi spesi in campagne pubblicitarie non da poco con zero entrate; come per tutte le attività che esistono sul web e fuori, ci devi credere, altrimenti è completamente inutile che le inizi.

Ad esempio vediamo come funziona Traffic Token: Intanto per cominciare Token sta per gettone, quindi un gettone vale 30 giorni in campagne pubblicitarie per soli $47,00 in un mese. Un gettone ti porta in media 10 click al giorno, per un totale di circa 300 click al mese di persone potenzialmente interessate al tuo business. (Quindi Traffico Mirato). Traffic Token nacque in America a Las Vegas nel lontano 1999, funziona tramite mlm, acronimo di Multi-Level Marketing. Infatti Traffic Token è un MLM di vendita campagne pubblicitarie prettamente Americane, che ti spara visibilità nell’America del Nord e Centrale, procurandoti clienti interessati per il 90% alle tue attività sul web. (è necessaria una base di lingua inglese).
Troveremo prezzi anche più elevati nel sito con un aumento di click al giorno, ma è chiaro che è meglio iniziare con poco, se non si ha la possibilità di sostenere le campagne pubblicitarie di mese in mese; tuttavia il sistema funziona.

Bene con questo è davvero tutto, spero di essere stato abbastanza chiaro su come funzionano questi sistemi online e sulla mia opinione su varie argomentazioni di questo Post di Blog. Grazie nuovamente a tutti voi. Saluti!