Sesso in Autobus

Si sa, il sesso sugli autobus avviene di continuo fra persone sconosciute, tutti ammassati in transito verso il lavoro, una donna attaccata ai sostegni del bus con uno dietro che (forse non volendo, ma non può fare comunque nulla tra la folla) spinge involontariamente sul suo deretano; un’improvvisa erezione (a meno che non sia un frocio che non gli si alza) alle spalle di lei, e… Pio, Pio, Pio… La donna non può fare nulla chiaramente, se non far finta di niente e così accade quello che ci si aspetta.
Per non parlare poi di quelle (tipo lo spezzone di questo film qui sotto) che ti fanno raggiungere l’orgasmo di proposito, perché vogliono sentirlo duro anche in mano.
Una precisazione: per legge fare certe cose è vietato, però è anche vero, che se la situazione è drastica, nell’impossibilità di muoversi in Bus o Metro, la legge può fare ben poco contro l’erezione degli uomini; è ovvio che l’istinto animalesco prende il via sia in lui che in lei, (soprattutto se lei ci sta, muovendo il deretano) si attivano i meccanismi del sesso e la chimica del corpo non ti fa più ragionare; e tutto perché la natura è fatta così.

In situazioni come queste c’è poco da fa, se capita, pazienza, tanto, meno parli e meglio è, almeno non fraintende ne lei e ne colui che gli sta dietro, è tutta una questione di fisco e strusciamenti, ma zero discorsi verbali.
Meditate gente, meditate su queste parole, che alla fin fine qualunque donna capirebbe il disaggio morale in una situazione di questo tipo, lasciando morire la cosa così com’è accaduta. Parola di uomo.

Anche la donna come per l’uomo è una persona con gli stessi desideri intimi, certo in situazioni particolari come queste piuttosto imbarazzanti, si fa di tutto per coprire la cosa di fronte ad altri, ma va considerato anche il fatto, che se ella è eterosessuale e non lesbica, e ama il cazzo, è più che normale che provi piacere in una situazione così provocante e destabilizzante nel muoversi tra la folla; tuttavia e comunque vadano le cose, bisogna mantenere la calma, sangue freddo, senza farsi prendere dal panico.

Dico questo perché qualora dovesse verificarsi un malinteso, la lei che lo fa notare in pubblico, lui che sicuramente mentirà, la situazione che va a crearsi tra la folla, la parola tua contro la sua, come lo verifichi che aveva il cazzo effettivamente duro tra le tue chiappe ?, gli dici di abbassare i pantaloni per esser sicura che non erano le chiavi di casa ?, mmmmm la vedo dura come situazione.

Certo è anche vero che certe cose è meglio evitarle, e ne tanto meno si può parlare di sesso sugli autobus tramite strusciamenti, eppure anche questo rientra nella sessualità anche se pur vestiti. Purtroppo a noi uomini non ci sono spuntate le ali, a tal punto da volare sopra le teste della folla; per non toccare eventuali culi di donna quando ci facciamo largo tra la gente per arrivare alle porte di uscita; è più che normale che la patta dei pantaloni possa involontariamente toccare qualcuna.
Vedete, un tempo la donna non ci faceva caso, ora (una buona parte) hanno tutte il terrore di vivere la vita; perché allarmate dai telegiornali, i quotidiani, le chiacchiere della gente e così via; la vita la vivono con più paura, ma se dovesse capitare come fai ad evitarlo ?

E’ il discorso che facevo all’inizio, non puoi evitarlo, devi abbozzare (detta alla romana de Roma, significa che te la devi prendere) non ce stanno cazzi da fa.

Con questo è davvero tutto, un grande saluto da: tutto ciò che fa notizia.