Basta Videogiochi a 40 anni

Salve a tutti, ormai come avrete notato non scrivo più molto come prima di post in post, causa problemi agli occhi che mi sono venuti dopo anni di utilizzo del computer (ho iniziato nel 1982 ad appassionarmi del commodore64 per poi seguire tutta una serie di computer successivi), vuoi per problemi inerenti alla mia famiglia (un padre alcolista e matto che non ragiona più e dimentica tutto ogni parola che gli si dice), vuoi per la depressione che sto vivendo da 9 anni a questa parte, vuoi una serie di altri eventi negativi nella mia vita, vuoi per le miodesopsie che mi infastidiscono quando sto al computer; insomma… In poche parole alla fine ho preferito staccare la spina e dire basta al PC (Personal Computer).

Ho nel PC installati un po’ di vecchi giochi (retro-games: avventure grafiche, strategici, manageriali e via dicendo) ma non li gioco più, se lo faccio è solo raramente (mi annoiano molto) e quando mi capita di giocarci sento dentro me una sorta di malinconia e depressione a livelli imperscrutabili, perché sono giochi molto vecchi che risalgono al 2003 (quando avevo 28 anni di età).
Erano altri tempi, più giovane, in forze, lavoravo come impiegato ASL e psicologicamente stavo meglio (mentre mio padre non era malato come oggi), così quando gioco a questi vecchi videogames mi sento ancora più depresso di ora, mi smontano molto psicologicamente.

Tra i miei preferiti che ogni tanto in modo raro li rigioco sono: Space Colony (gioco manageriale dove lo scopo è quello di costruire una colonia spaziale per poi difenderla da eventuali attacchi alieni) SimCity4 (Fare il sindaco di città, costruire strade, zone residenziali, industriali e commerciali, amministrare tasse e via dicendo, non c’è guerra ma solo costruzione di città) Command&Conquer3 Tiberium Wars (vecchio videogioco strategico dove lo scopo è quello di distruggere il nemico, la visuale è in stile Risiko con la mappa dall’alto, ma volendo è possibile anche zoommarla o ruotando la mappa per 360 gradi, così da osservare le zone nascoste dietro alle colline o montagne) Tropico4 (vecchio gioco di edificazione città in un’isola tropicale molto simile a SimCity4) e qualche avventura di Benoit Sokal e altri.. Nel complesso mi sono scocciato di giocare al computer da solo come un cane.

A 40 anni di età compiuti il primo maggio 2015 sento la necessità di una compagna, ho tanto bisogno nella mia vita di una donna che mi capisca, mi mancano gli abbracci, i baci, le carezze, il profumo di lei, la sessualità, le coccole, queste forme di affetto e tenerezza che sono al compiacimento del rapporto di coppia sono assenti nella mia vita, mi fa soffrire tantissimo il fatto di non avere una compagna con cui parlare di tutto e condividere le cose assieme. Ricordo ancora sotto Agosto del 2014 con Anna (conosciuta nella Regione Abruzzo) lei Rumena dopo 4 giorni di conoscenza siamo finiti entrambi a letto, ma non fu Amore solo una semplice Avventura, però mi piacque molto e scoppiai in lacrime tra le sue braccia come un bambino (me lo ricordo ancora come fosse ieri) quando mi disse perché stavo piangendo, io risposi: < < perché era da tanto che non ricevevo più un abbraccio e una carezza, mi mancava molto >>.

Se debbo essere sincero tante cose non vanno più nella mia vita, ho smesso persino di lavorare con internet, mi sono parzialmente ritirato dal web, troppe truffe informatiche, troppa gente cattiva e malavitosa sul web pronta a fregarti in qualsiasi momento, è tutto troppo difficile, non è più come un tempo che era molto più semplice lavorare online; più andiamo avanti e più diventa complicato; quindi… Ma chi me lo fa fare a buttare i miei soldi e il mio tempo con la rete internet ? – Buon Proseguimento di giornata!

Traffic Rammer

Iscriviti anche tu su questo manualsurf per ottenere visibilità planetaria a basso costo o gratuitamente.

Risultati incredibili

Salve a tutti, oggi voglio parlare di alcuni esercizi psicologici che io stesso ho provato tratti dal libro The Meta Secret (che invito caldamente a comprare) e molti libri interessanti da me segnalati che istruiscono sull’acquisizione del pensiero positivo; ma cominciamo dal libro The Meta Secret. Grazie.

Esiste un libro che si chiama The Meta Secret che è stato scritto da un famoso Psicoterapeuta di fama mondiale (non molto conosciuto in Italia) e anche esperto di Filosofia Ermetica, in questo libro di 220 pagine + le ultime otto (8) pagine con tutta la gente intervistata nel libro (persone che spaziano tra Personal Coach, Filosofi, Imprenditori, Ricercatori, Scienziati, Metafisici, Insegnanti, Docenti, Autori di libri, Conferenzieri, Presidenti di società e Fondatori di Aziende e via dicendo; tutti pezzi grossi nel mondo dell’imprenditoria) viene spiegato per filo e per segno non solo come funziona il famoso libro The Secret (spiegato dallo Psicologo Americano) ma offre anche una bella panoramica sulle altre 7 leggi di Attrazione spiegate dettagliatamente nel libro, una per una, e che fanno capire molto bene come vivere la vita al meglio; compresi buoni esercizi Psicologici da leggere ogni giorno (oppure ogni sera prima di coricarsi) per affrontare meglio la giornata con il pensiero positivo.

The Meta Secret (per la cronaca) non è il seguito ufficiale di The Secret scritto da Rhonda Byrne, ma è un seguito non ufficiale comunque bello da leggere e approfondire, che spiega molti aspetti interessati della vita e del pensiero psicologico. Comunque per la cronaca (e per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento della scienza della mente) esistono seguiti ufficiali di The secret che elenco qui di seguito: The Power, The Magic, Hero. Inoltre esistono anche libri più vecchi di autori vissuti tra il 1860 e il 1911 (che io lessi e che reputo straordinari per quanto riguarda la scienza della mente dell’epoca, adattabili tranquillamente ai giorni nostri) invito ad acquistare: La scienza dello star bene, La scienza del diventare ricchi ed infine La legge di Attrazione, tutti e tre scritti dallo stesso Autore: Wallace Delois Wattles. In più consiglio di leggere anche Il Potere Creativo delle Idee, chiedi e ti sarà dato, scritto da Rober Collier vissuto tra il 1885 al 1950 Stati Uniti d’America.
Per approfondire i temi della scienza della mente invito ad interessarsi anche a questi altri due libri molto potenti per l’apprendimento rapido, lo studio, il lavoro e il pensiero: Mappe Mentali e Lettura Veloce, scritti entrambi da Tony Buzan e Barry Buzan, entrambi tuttora in vita. Per la cronaca Tony Buzan è il più importante ricercatore nei campi dell’apprendimento e della memoria, oltre ad essere Autore di numerosi libri tra cui il bestseller internazionale Lettura Veloce e il più recente Mappe Mentali; mentre Barry Buzan (il fratello) è docente di Relazioni Internazionali alla London School of Economics, professore onorario alla University of Copenaghen (quindi stiamo parlando di cervelloni e non di gente alle prime armi) che collaborò con il fratello Tony all’applicazione delle Mappe Mentali.

Per finire (visto che siamo in tema di letteratura sulla scienza della mente) invito anche a leggere: Il Potere della Mente di Thomas Troward, vissuto tra il 1847 al 1916 (nacque in India e secondo la sua biografia morì in Inghilterra), Joseph Murphy che visse tra il 1898 al 1981 e che scrisse Crea la tua Fortuna con la Mente inconscia, oltre al bellissimo libro di Bob Proctor (esperto in Filosofia e tutt’ora in vita) che si chiama: SEI NATO RICCO (per la cronaca Proctor nacque il 5 luglio 1934 in Canada) o il fantastico libro dell’Imprenditore Jack Canfield nato il 19 Agosto 1944 (tutt’ora in vita) che scrisse: Usa la legge di attrazione e l’altro libro molto famoso dal titolo: Brodo Caldo per l’Anima.

In definitiva se cercate a questo indirizzo Amazon “libri sulla scienza della mente Bis” (Bis Edizioni) scoprirete un vasto repertorio che riguarda proprio questa categoria molto interessante che spiega per filo e per segno tutto ciò che c’è da sapere sul pensiero positivo, l’ottimismo e l’autostima; importanti e fondamentali per costruire in meglio i mattoni della civiltà.

Ho fatto degli esperimenti in merito alle molte letture che ho potuto fare e apprendere leggendo molti libri che riguardano la scienza della mente, e ho capito e compreso quanto di vero ci possa essere in tutto ciò; tutto sta nel fare esercizi psicologici con le parole giuste (ogni sera prima di coricarsi) per poi verificare i risultati il giorno dopo, cioè vivendo la giornata.

Ad esempio: nel libro di The Meta Secret a pagina 169 troveremo degli esercizi di Positività, Ottimismo e Autostima dal titolo: AFFERMAZIONI PER LA SALUTE (DA RIPETERE A SE STESSI TUTTI I GIORNI) nel libro non viene specificato di dirlo alla sera prima di andare a dormire, è semplicemente riportato scritto “TUTTI I GIORNI“. Però nel libro di Rhonda Byrne The Magic (ovvero il terzo libro ufficiale di The Secret) a pagina 37 troviamo l’esercizio della Pietra Magica (che magica non è ovviamente, ma interpretando in modo diverso è comunque un’esercizio di grande efficacia per la nostra mente) che spiega ella (l’Autrice) che prima di andare a dormire stringendo la pietra nel palmo della mano ad occhi chiusi e ripensando ad un momento gioioso avvenuto nella giornata, per poi ringraziando quel piccolo evento vissuto, si ripercuote l’indomani mattina al risveglio con un esplosione di positività; vivendo così di conseguenza la giornata in positivo. Ok… Non è proprio scritto questo a pag. 37 ma il senso è comunque questo, andare a dormire con pensieri positivi.

Ora… l’esperimento che ho fatto io è stato quello di aver preso una parola dal libro The Meta Secret (scritta dallo Psicologo Psicoterapeuta esperto in Filosofia Ermetica “Mel Gill”) riadattandola (come scrisse l’Autrice Rhonda Byrne del libro The Magic) nell’esercizio psicologico della Pietra Magica la sera prima di coricarsi, la frase è la seguente: < < sono sempre più attraente ogni giorno che passa >> e l’ho sperimentata questa frase “un giorno si ed uno no” per una settimana. Quindi: Lunedì, Mercoledì e Venerdì la sera mentre mi trovavo dentro al letto eseguivo l’esercizio psicologico; mentre Martedì, Giovedì e Sabato non lo seguivo, andavo a dormire normalmente.

Il giorno dopo di lunedì: molte donne mi guardavano e molta gente mi rivolgeva la parola senza che io gli dicessi nulla.
Il giorno dopo di Martedì: nessuno si girava e ho osservato che molta gente continuava a vivere la vita di sempre.
Il giorno dopo di Mercoledì: fui avvicinato da molte donne sorridenti e cordiali.
Il giorno dopo di Giovedì: mi sono capitate persone invadenti, scorbutiche, irritabili e indifferenti.
Il giorno dopo di Venerdì: ho osservato la gente nella vita di tutti i giorni più disponibili nel dialogo e più cordiali.
Il giorno dopo di Sabato: ho potuto osservare una netta diffidenza e indifferenza nella gente a cui rivolgevo la parola.

Ho potuto verificare tutto questo anche consultando un medico Psichiatra Psicoanalista Pugliese che esercita la sua attività professionale dal 1977 (da 38 anni) ad oggi, confermandomi che andando a letto con pensieri di ottimismo, autostima e positività il corpo riposa (nello stato dormiente) più rilassato, provocando così nella mattina successiva un risveglio gioioso che attiva tutte le espressioni facciali benevole a se stessi e agli altri; aumentando psicologicamente il benessere psicofisico coinvolgendo anche gli altri (psicologicamente) nelle normali attività quotidiane. Questo concetto funziona bene anche con gli Animali (come spiegò John Assaraf: Imprenditore, Docente e Consulente Aziendale nel libro ufficiale di The Secret) quando vi sentite bene attrarrete a voi (per la legge di Attrazione) cose, eventi e situazioni positive che influenzeranno la vostra vita; quindi come vedete c’è uno studio alla base del cervello, ben diverso da quello che racconta la scienza ufficiale.

L’importante è prima o dopo ogni frase positiva che leggerete sui libri di dire sempre grazie, quindi ringraziare la frase detta, così da poterla assimilare meglio nella nostra mente. E’ proprio il ringraziamento di quella parola letta a se stessi che aiuta moltissimo nelle relazioni sociali e nella vita di tutti i giorni. Grazie a tutti.

Mente Ricca

Salve a te cittadino, oggi ti presento Mente Ricca, la nuova vetrina sul web che ti propone 5 Ebook davvero imperdibili che ti istruiscono sul guadagno online, più in vendita il fantastico Kindle Amazon per leggere ovunque ti trovi e soprattutto no retroilluminato.
Visita il Link: http://andreamaz.wix.com/mentericca – Fai la tua scelta e…

Buona Fortuna

Cities XL Platinum

Cities XL Platinum è un simulatore di città in stile simcity, è un mondo dettagliato dove è possibile creare immense città per poi gestirle nel ruolo di sindaco, è un ottimo gioco che diverte tutti gli appassionati di costruzione e amministrazione di città.

Caratteristiche:

  • COSTRUZIONI INFINITE: oltre 1000 modelli di palazzi, case, strutture e monumenti.
  • SERVIZI PUBBLICI PERFETTI: un sofisticato sistema di trasporto da gestire e sviluppare.
  • ON LINE: possibilità di condividere on line dei contenuti.
  • GRAFICA 3D: 60 mappe in una incredibile grafica 3D.
  • GESTIRE IL BUSINESS: nuova funzione di management che permette di condurre le strutture turistiche per cercare di massimizzare i profitti.

Clicca sulla copertina per ulteriori info e acquisti.

Shopping Online

Mini Micro REGISTRATORE VOCALE AUDIO SPIA CIMICE SPY 240 ORE VOICE RECORDER

€ 18,98

Salve a tutti, oggi presento un micro registratore portatile (cimice) perfettamente occultabile, (l’acquisto lo potrete effettuare da Amazon cliccando sulla foto qui sopra) è un accessorio ottimo ricaricabile al PC, per registrare la voce alle lezioni in classe, come diario personale vocale, per attività investigative, per aumentare la vostra sicurezza in situazioni a rischio; per registrare conferenze, riunioni o lezioni di qualsiasi genere e tipo, colloqui con dipendenti ed infine la possibilità di disporre di una cimice microspia audio.

NOTA BENE: una volta ricaricata la cimice al PC attraverso l’attacco USB la lucetta interna diventa BLU; significa che la cimice è carica; ricordate che ogni dispositivo USB collegato al PC, va rimosso nel seguente modo: per i possessori di Window7 aprite la cartella esplora risorse del vostro PC, nel menù a sinistra andate su “disco rimovibile“, selezionate la parola cliccando una volta con il tasto sinistro del mouse, dopo di che cliccate con il tasto destro sempre del mouse selezionando nel menù a tendina la parola espelli.

Donne: tra virtuale e realtà.

Oggi voglio parlare della differenza tra il conoscere una donna nel virtuale e il conoscere una donna nella realtà.
Non sarò laureato in Psicologia clinica ma l’università della vita l’ho anche io, e quindi ne s’ho qualcosa, causa molte prove in passato sui dating online, e dal vivo.

Dating Online

La differenza è notevole: in rete dovete postare la foto, riempire un questionario come in polizia, i dati anagrafici (e non è detto neanche che vi contattino) e una volta che avete inserito tutti i cazzacci vostri, potrete a questo punto contattare gente, ma invece troverete la sorpresa finale: se non pagate il servizio col cazzo che potete contattare gente.

Ok, facciamo finta che abbiamo pagato il servizio del dating online, a questo punto dobbiamo contattare le ragazze e/o donne, generalmente non risponde nessuna, ma su 100/1000/10.000 contatti al mese, inviando email, messaggi, occhiolini, cartoline virtuali e cazzate varie, su 10 mila iscritte “una” risponde sempre per curiosità; così facendo perderete altro tempo per cercare di conoscere la “curiosa” che invece non è interessata a conoscervi.
Ciononostante dopo un paio di mesi o più è possibile realmente conoscere una donna, con un’amicizia virtuale, ma prima del grande passo nel reale di tempo ce ne vuole, prima la conoscenza e poi la realtà; se mai ci sarà s’intende.

Qui sorge un problema, e da una parte è anche divertente per molti e frustrante e degradante per altri. Si perché quando si conversa in chat (non subito ovviamente) le ragazze/donne sia giovani che mature, dopo un’ora e passa di conversazione, o anche dopo qualche giorno o due o più (a seconda di quanto ci impiegano entrambi i sessi nel socializzare) parlando del più e del meno, in modo molto disinibito e indifferente, nella conversazione si “allude” il più delle volte (in un modo o nell’altro) sempre alla sessualità; spostando la conversazione su questo argomento che tanto attrae il mondo di oggi e chi frequenta le chat; in un modo o nell’altro si arriva sempre qui. Sia da parte di lei o da parte di lui. Il sesso fa girare il mondo, non c’è niente da fare.

Argomenti forti poi, mica roba leggera, del tipo:

Lei a Lui:

< < è però hai visto quante cose si vedono in giro al giorno d’oggi ? di tutti i colori >>

Lui a Lei:

< < si infatti, fanno cyber sex, si inviano foto intime, è lo sò, pare che la rete funziona così >>

Lei a Lui:

< < poi è pieno di porci con le ali, gente che gode guardando foto intime altrui, pieno di puttane >>

Lui a Lei:

< < hai ragione… è pieno di puttane e puttanieri, mamma mia >>

Poi la conversazione diventa più eloquente, si approfondisce (evidentemente lui o lei cercano qualcosa, secondi fini li chiamo io, prima ne parlano poi approfondiscono i fatti) si evidenziano parole, situazioni, eventi, fino a che la conversazione tra entrambi i sessi diviene più o meno così:

Lei a Lui: < < hai una foto da mandarmi ? >>

Qui o capisci al volo oppure continui a chiacchierare del più e del meno come se niente fosse, e gli invii la foto vestito tutto per intero dalla testa ai piedi, una foto normalissima, ne più e ne meno.

Lui a Lei: < < Va bene, si una ce l’ho, vedi un pò tu se ti piace !!! >>

Insomma non c’è molto da capire, si parla di sesso, si allude alla sessualità parlando altrui di quello che fanno le persone al giorno d’oggi con la rete internet, per poi chiederti una foto; si capisce a priori che tipo di foto cercano e chiedono, non c’è molto da capire. Anche perché se cercano una foto normale, la troverebbero comunque sul profilo della persona con cui ci stanno chattando sul dating online; non mi dire che non ci avevi mai pensato.

Comunque sta di fatto che i dating online in realtà non funzionano affatto come per la vita reale, o come per le Agenzie Matrimoniali specializzate negli incontri online e dal vivo, a parer mio personale, le persone iscritte sui dating sono persone intente a perdere tempo da drogati dipendenti dalla rete internet, ne più e ne meno; anche se su cento contatti qualcuno si incontra sempre. Purtroppo è anche vero che è molto difficile e complesso. Magari qualcuno per più di un anno ci ha provato invano e alla fine è riuscito a conoscere una che gliela data per pietà.
Dal canto mio non ho mai creduto alla gente che dice di avere amici sui dating online, quando in realtà non si sono mai incontrati dal vivo, perché coloro che dicono di avere molti amici nel virtuale, sono essi stessi soli nella vita reale (ne più e ne meno) senza uno straccio di amico o di una ragazza o donna con cui fare l’amore; sono persone sole che oltre a pubblicizzare il dating online gratis, dicendo di avere amici, sono coloro che probabilmente si ammazzeranno di seghe e ditalini davanti al PC.

Parliamoci chiaro, chi è che frequenta la rete internet e soprattutto i dating online ?
E’ tutta gente asociale nella vita reale, sono persone che hanno difficoltà nel socializzare con il prossimo, magari sono timidi e introversi, o forse più semplicemente donne depresse con situazioni gravi alle spalle, ad esempio: divorzi, tradimenti, famiglie distrutte, forti delusioni amorose finite in ossessioni senza fine e in deliri squilibrati e deliranti (una volta conobbi una ragazza che credeva ai maghi che facevano le carte, si condizionò a tal punto “mi raccontò“, che per liberarsi dalle ossessioni del “mago” sbatteva violentemente la testa al muro urlando, per poi di seguito visse in ospedali psichiatrici, quando tornò a casa dai genitori, continuò a prendere farmaci contro le ossessioni e pillole antidepressive) di gente disturbata mentalmente o di persone depresse e stressate dalla vita in generale; dal lavoro che non va e da molte altre situazioni della vita.
Insomma, i Dating Online non si può certo dire che siano dei luoghi armoniosi e pacifici, c’è di tutto, con la differenza che in rete è più facile trovare queste situazioni particolari, mentre nella vita sociale al di fuori di internet, le persone con cui parlare ve le scegliete.

Mia madre dice spesso: < < la gente la devo prima guardare in faccia e parlarci, prima di potermi realmente fidare >>.

E internet in effetti l’unica pecca della rete è che dietro a quelle fotografie potrebbero non esserci le persone che dicono di essere, bisogna prestare la massima attenzione a non divulgare le proprie foto personali a gente sconosciuta via email, ma limitarsi ad inserire la foto sul profilo del Dating online; se interessate vi guarderanno là, altrimenti mandatele a quel paese; che è meglio.

Non voglio fare tutta l’erba un fascio sui dating online, è anche vero che oltre alla gente complessata ci sono anche persone normali, ma cercare gente normale è come cercare un ago in un pagliaio; oltre al fatto che è possibile trovare gente merdosa che va cercando rogne via internet, attaccabrighe e puttanieri, oltre alle puttane di ogni tipo.
Insomma la rete ma soprattutto i “dating online“, sono siti internet che a parer mio personale, servono soltanto per tenere la gente incollata al computer senza risolvere nulla di concreto nella vita di tutti i giorni.
Poi se qualcuno o qualcuna riesce effettivamente ad incontrarsi, vi auguro tutta la felicità possibile di questo mondo, auguri e figli maschi, dato che i bambini maschi scarseggiano sulla terra, sono più le donne che gli uomini.
Per ogni uomo ci sono sette (7) donne singole per lui; questo dimostra la scarsità del sesso maschio nel mondo. Servono più uomini per mandare avanti la terra, non c’è alcun dubbio.

VITA REALE

Parliamo della vita reale ora, lasciamo perdere quelle cazzate dei Dating Online, lasciamo perdere le Agenzie Matrimoniali, lasciamo perdere i Forum, le Bacheche online, le chat che non portano a nulla, se non alla solitudine della rete internet, ma non lasciamo perdere i Blog gestiti da gente come me che amano scrivere e raccontare i fatti della vita reale e della rete; gente che ha provato e che sa come funziona il mondo, consigliando al popolo e a chi li legge come comportarsi. Vere e proprie fonti di sapere e conoscenza i Blog sono.

La vita reale è molto diversa, qui si vive in un modo completamento diverso da come si intende dalla rete, perché nella vita di tutti i giorni, sei costretto (in un modo o nell’altro) ad affrontare situazioni sociali sia positive che negative che siano, e le persone te le puoi scegliere; soprattutto puoi scegliere chi frequentare su tanta gente che conosci.
Il bello in effetti è proprio questo, sei tu che scegli chi farti amico e chi no, chi merita la tua amicizia e chi invece non la merita, chi ti rispetta lo avvicini, chi non ti porta rispetto lo allontani; è tutto qui, e la verità più grande e più bella è proprio quella che le persone le guardi negli occhi fisicamente, ci parli a voce e non dietro un computer nascosto da una fotografia virtuale che ti ritrae e da una falsa chat, la vita reale ti consente di godere delle gioie della vita che tanto ti meriti che sia; ovvero: LA TUA VITA.

Dove conoscere gente dal vivo ?

Ovunque, ad esempio in contesti sociologici appropriati è possibile fare delle belle conoscenze, tipo: Palestre, Piscine, Campetti di calcetto, Tennis, Mini Golf, Basket, Pallavolo, Pallamano (servono sport di squadra, la funzione è proprio quella di avvicinare le persone e di farle socializzare giocando e divertendosi nell’esercizio fisico di gruppo) e altri sport che non ho citato vanno benissimo.

Lo sport è importante perché oltre a mettere in moto il corpo umano con l’attività fisica (che porta benessere e fortifica la personalità di un individuo) aiuta a combattere lo “stress” portando ad un miglioramento psicologico la persona che pratica qualsiasi tipo di sport; nello stesso tempo socializzando con il prossimo. E’questo il bello dello SPORT di gruppo e non dello SPORT individuale.

Un altro modo per conoscere gente dal vivo è interessarsi all’Arte, ad esempio: Teatro, scuole di Disegno e Pittura, Scultura, scuole di Solfeggio, ritmica e strumenti musicali (quindi scuole di musica con altri allievi nella stessa aula che condividano la passione per la musica, in un contesto musicale è possibile fare delle belle conoscenze) oppure tutto ciò che riguarda l’Arte di per se. L’importante è trovare una situazione sociale che coinvolga l’individuo in attività di gruppo, in qualsiasi forma siano: SPORT, Arte, Musica, Teatro, Danza, Balli di gruppo classici e/o latino americani, scuole e/o corsi didattici per la formazione personale, finanziaria e sociale; corsi per imparare a lavorare, e così via.. Tutto ciò è da ricordare che il contatto sociale (in qualunque forma esso sia) è un modo come un altro per combattere la solitudine affrontando situazioni della vita favorevoli alla socializzazione e alla verbalizzazione del linguaggio dell’essere umano.

Se nell’eventualità siete persone Timide e/o Introverse e non riuscite in alcun modo a socializzare, invito a consultare un semplice Psicologo o Psicologa, da frequentare una volta o due alla settimana (a seconda delle vostre necessità sociali) che vi aiuti ad affrontare situazioni sociali che non riuscite a vivere bene.
ATTENZIONE: Non bisogna vergognarsi a consultare uno Psicologo o Psicologa per farsi aiutare sotto l’aspetto psicologico, in caso di “disagi” dovuti alla socializzazione, dev’essere invece motivo di “orgoglio“; sapere che c’è qualcuno che può aiutare gente in difficoltà nei rapporti personali e/o interpersonali che siano.
Certo non dovete sbandierare in giro la notizia che andate dallo Psicologo, è una cosa vostra personale da tenere per voi; però se ne avete bisogno è più che ovvio che un aiuto psicologico serve, questo è poco ma sicuro.

Se invece avete problemi più gravi riguardanti la depressione, l’esaurimento nervoso, la nevrosi, le ossessioni e/o fissazioni che non riuscite a togliere sotto l’aspetto psicologico, consiglio di consultare un medico Psichiatra Psicoanalista e/o Psicoterapeuta che vi dia la giusta terapia farmacologica da associare alla psicoterapia per curare il vostro problema. Non vergognatevi se state male, lottate contro la malattia facendovi aiutare.

LA GIOIA DI VIVERE LA VITA

La vita è meravigliosa, altro che dating online che costringono a stare chiuso/chiusa in casa davanti al PC.
Se desideri vivere pienamente la tua vita, ne più e ne meno, allora riempi la giornata di interessi. Servono impegni, non stare fermo/ferma inerme nel dolce far niente, fai invece qualcosa che ti tenga impegnato/a per tutta la giornata, così da non pensare ai problemi della vita, del lavoro, della famiglia se non ci vai d’accordo, e così via; vivi semplicemente la vita. E’ l’unica soluzione che ti rimane per vivere nella socializzazione.
Fai tanto, impara ad amare, a dare amicizia, e riceverai amicizia e amore; non stare mai fermo, vai a lavorare, muoviti, vai in palestra, esci, vai in giro per la città, o il tuo paese, fai tanto, costruisci la tua giornata e impegnala per ogni ora del giorno; in questo modo ti circonderai di impegni e interessi per la tua salute psicologica e sociale.

Questo è il segreto per vivere una vita appagante e interessante sotto tutti i punti di vista; e se proprio non ti basta e vuoi approfondire le situazioni sociali, e magari ami anche leggere libri e acculturarti, allora fatti un bel regalo; acquista un kindle Amazon per leggere ebook a basso costo di Self-Help, ti arricchiranno istruendoti ulteriormente sulla vita sociale. Grazie a tutti e tutte per aver letto il Post di Tutto ciò che fa notizia Blog.

Buona Giornata