Più la cerchi….

Più non la trovi

Iniziamo il post di oggi con qualcosa di diverso dal solito, ti sei mai accorto della presenza smodata di Dating Online presenti in rete ?
Immagina quanta gente in internet disperata si iscrive nella speranza di conoscere qualche anima santa interessata a condividere gioie e dolori con loro, per poi rimanere delusi da servizi fraudolenti che propongono foto fake, adescatori che si nascondono tra gli annunci del sito, furbastri che si spacciano per donne ed infine l’eccessiva presenza di truffatori, pedofili, pervertiti e masochisti, nonché di gente particolarmente pericolosa di vario tipo. (Occhio alle diffamazioni).
Bene: un conoscente mi disse poco tempo fa: < < sono arrivato alla mera conclusione che il dating online è una vera e propria truffa adelinquere con possibilità di insuccesso pari al 99% della scala morale di una persona >> Interessante osservazione risposi. Quindi dopo molti anni di uso della rete sui dating online, finalmente ti sei reso conto che il dating di per se, è una emerita stronzata che non porta da nessuna parte se non coinvolgerti in guai personali contro chicchessia, giusto ?

Ecco è da qui che vorrei iniziare questo Post di oggi, più la cerchi e più non la trovi, parlando della persona che desideri trovare.

Perché un uomo (in quanto tale) e una donna (per ciò che è) debba ridursi a cercare l’anima gemella in rete ?
A che cosa servono in realtà questi siti di falsi incontri online ?
Non prendiamoci in giro facendo finta di non capire dove voglio arrivare, succedeva anche ai tempi miei in gioventù, che la gente con la scusa di conoscere altre persone in cam, poi finiva inevitabilmente (per una scusa o per un’altra, un po’ da parte di lui e un po’ con la curiosità e la complicità dell’interlocutrice) per la via del cybersex (che poi non l’ho mai reputato un sesso virtuale in cam, ma soltanto una semplice e banale masturbazione, dato che il sesso vero e proprio è ben diverso dall’esibizionismo) perdendo ogni rapporto di amicizia con la persona dall’altra parte del computer; come dire: < < entro in un bordello non per conoscere ma solo per divertirmi >> ecco perché a parere mio personale i dating online sembrano essere una sorta di borderline invasivi e invasi da gente seriamente disturbata da disturbi di personalità, caratterizzati da un’eccessiva sindrome all’esibizionismo maniacale; paradossalmente sensibilizzata da una vasta pubblicità di gente senza scrupoli che si nasconde in rete allo scopo di poter guadagnare con questo tipo di affiliazioni. (Clicca sulle parole evidenziate in blu e sottolineate per approdare in siti esterni inerenti all’argomento di questo Post di Blog. Grazie) Quindi il brav’uomo o la brava donna di turno (in un mare di merda internauta) che va cercando la persona per bene per instaurare un possibile rapporto di conoscenza finalizzato ad un’Amicizia reale e fisica (al di fuori di internet) nel 99% dei casi rimarrà deluso/delusa dal fatto che potrebbe o ricevere la buca o incontrare la persona sbagliata oppure rimanere incollati alla rete nel portale dating come una dipendenza patologica da internet e tecnologia; in poche parole incontrarsi sarà classificato come una possibilità assai remota (Come cercare un ago in un pagliaio) di incontrare la famigerata Anima Gemella che non esiste.

Uno su mille ce la farà come diceva quella famosa canzone di Gianni Morandi, mentre gli altri novecentonovantanove (999) è probabile che non ce la faccia, perché di gente falsa, truffatori, adescatori e delinquenti il dating ne è pieno, ma tra tutta questa merda troverai la persona giusta (e intanto la vita passa e ci si invecchia, perché è così che funziona, nessuno è eterno, il corpo muore lentamente) ma qui bisogna cercare di ficcarselo in testa una volta per tutte, la vita non è fatta per rintanarsi chiusi in casa davanti a queste stronzate, la vita (in un modo o nell’altro) dev’essere vissuta nonostante il dolore e la sofferenza che a molta gente può dare facendo le esperienze della vita (anche se qualcuno nel mondo vive in completa solitudine) in qualunque modo la si vive la vita dev’essere vissuta fino alla meta finale, perché è proprio vivendola che si cresce interiormente e psicologicamente, non c’è altro modo all’infuori di questo.

Se proprio non ce la fai ad incontrare gente nella vita di tutti i giorni, perché caratterialmente sei un individuo chiuso e introverso che difficilmente socializza, allora non ti rimane che fare una o due cose: La prima è rivolgersi ad uno Psicologo per cercare di risolvere questo problema, la seconda è rivolgersi in una buona Agenzia Matrimoniale che ti possa aiutare a trovare non per forza una compagna ma anche una semplice Amicizia da frequentare per non esser soli; in definitiva in un modo o nell’altro riuscirai a trovare ciò che cerchi.

Spero di aver contribuito a diffondere il verbo tra la gente tramite il mio Post, la verità, la mia opinione, la mia mente nitida sulla falsità presente in rete sui dating online che tanta gente si difende arbitrariamente. Grazie a tutti per aver letto il Post.

Cordiali Saluti

Buone Vacanze

Buone Vacanze a tutti voi 2015 

Torno a Settembre 

Vado in Montagna

Venite a visitare anche voi in questa Estate i seguenti paesi Abruzzesi: Tagliacozzo, Rocca di Mezzo, Avezzano, Rocca Pia, Sante Marie, L’Aquila, Ovindoli, Campo Felice, Magliano dei Marzi, Scurcola Marsicana e il resto della regione Abruzzo, la troverete molto interessante. 

Basta Videogiochi a 40 anni

Salve a tutti, ormai come avrete notato non scrivo più molto come prima di post in post, causa problemi agli occhi che mi sono venuti dopo anni di utilizzo del computer (ho iniziato nel 1982 ad appassionarmi del commodore64 per poi seguire tutta una serie di computer successivi), vuoi per problemi inerenti alla mia famiglia (un padre alcolista e matto che non ragiona più e dimentica tutto ogni parola che gli si dice), vuoi per la depressione che sto vivendo da 9 anni a questa parte, vuoi una serie di altri eventi negativi nella mia vita, vuoi per le miodesopsie che mi infastidiscono quando sto al computer; insomma… In poche parole alla fine ho preferito staccare la spina e dire basta al PC (Personal Computer).

Ho nel PC installati un po’ di vecchi giochi (retro-games: avventure grafiche, strategici, manageriali e via dicendo) ma non li gioco più, se lo faccio è solo raramente (mi annoiano molto) e quando mi capita di giocarci sento dentro me una sorta di malinconia e depressione a livelli imperscrutabili, perché sono giochi molto vecchi che risalgono al 2003 (quando avevo 28 anni di età).
Erano altri tempi, più giovane, in forze, lavoravo come impiegato ASL e psicologicamente stavo meglio (mentre mio padre non era malato come oggi), così quando gioco a questi vecchi videogames mi sento ancora più depresso di ora, mi smontano molto psicologicamente.

Tra i miei preferiti che ogni tanto in modo raro li rigioco sono: Space Colony (gioco manageriale dove lo scopo è quello di costruire una colonia spaziale per poi difenderla da eventuali attacchi alieni) SimCity4 (Fare il sindaco di città, costruire strade, zone residenziali, industriali e commerciali, amministrare tasse e via dicendo, non c’è guerra ma solo costruzione di città) Command&Conquer3 Tiberium Wars (vecchio videogioco strategico dove lo scopo è quello di distruggere il nemico, la visuale è in stile Risiko con la mappa dall’alto, ma volendo è possibile anche zoommarla o ruotando la mappa per 360 gradi, così da osservare le zone nascoste dietro alle colline o montagne) Tropico4 (vecchio gioco di edificazione città in un’isola tropicale molto simile a SimCity4) e qualche avventura di Benoit Sokal e altri.. Nel complesso mi sono scocciato di giocare al computer da solo come un cane.

A 40 anni di età compiuti il primo maggio 2015 sento la necessità di una compagna, ho tanto bisogno nella mia vita di una donna che mi capisca, mi mancano gli abbracci, i baci, le carezze, il profumo di lei, la sessualità, le coccole, queste forme di affetto e tenerezza che sono al compiacimento del rapporto di coppia sono assenti nella mia vita, mi fa soffrire tantissimo il fatto di non avere una compagna con cui parlare di tutto e condividere le cose assieme. Ricordo ancora sotto Agosto del 2014 con Anna (conosciuta nella Regione Abruzzo) lei Rumena dopo 4 giorni di conoscenza siamo finiti entrambi a letto, ma non fu Amore solo una semplice Avventura, però mi piacque molto e scoppiai in lacrime tra le sue braccia come un bambino (me lo ricordo ancora come fosse ieri) quando mi disse perché stavo piangendo, io risposi: < < perché era da tanto che non ricevevo più un abbraccio e una carezza, mi mancava molto >>.

Se debbo essere sincero tante cose non vanno più nella mia vita, ho smesso persino di lavorare con internet, mi sono parzialmente ritirato dal web, troppe truffe informatiche, troppa gente cattiva e malavitosa sul web pronta a fregarti in qualsiasi momento, è tutto troppo difficile, non è più come un tempo che era molto più semplice lavorare online; più andiamo avanti e più diventa complicato; quindi… Ma chi me lo fa fare a buttare i miei soldi e il mio tempo con la rete internet ? – Buon Proseguimento di giornata!

Traffic Rammer

Iscriviti anche tu su questo manualsurf per ottenere visibilità planetaria a basso costo o gratuitamente.

Pensieri

Quando vedo una Trans mi mette un non so che di strano addòsso… mmmmmm….. che bello, quanto mi piacciono; come per la donna biologicamente donna che amo da morire. Non s’ho perché, da quando avevo 20 anni di età che amo enormemente donne e Trans, non lo s’ho. Bo… !!!! che sarà !!! cosa sarà.

Già…. Cosa sarà.

Cosa sarà by Lucio Dalla on Grooveshark

Sesso

Il sesso è normale e certo alcune donne sono veramente spinte quando ragionano e parlano, Nikita parla della sua voglia di “ciufolo” (o meglio di cazzo) ad Andrea Diprè.
Un video che condivido volentieri da youtube a tutto ciò che fa notizia Blog, questo è il bello della sessualità, è tutto un gioco, in qualunque modo lo fai (avventura, amore) il sesso è piacere e gioco di coppia; è bellissimo.

Dolcissima Creatura

Per me è una cosa fortissima, non resisto alla tentazione di prenderlo, eppure con tutte le mie forze cerco di non pensarci, ma il pensiero ritorna sempre indietro, perpetuamente, che dolcissima creatura, sono circondato nel mondo da donne veramente dolci e belle, donne speciali con la sorpresa, quella cosa che mi rende un uomo felice; eppure non riesco a non pensarci, ce l’ho sempre qui nella mente, e con tutte le mie forze sto facendo di tutto per divagare con il pensiero.
Che voglia che ho di amare una creatura così, di vivere in coppia con lei, di sentirmi abbracciato da lei, quando ci penso ho un’erezione paurosa, ma ovviamente cerco di tenermi occupato proprio per non pensare a questa cosa, è davvero difficile vivere all’ombra della verità.

Meravigliosa creatura by Gianna Nannini on Grooveshark

Mi è capitato parlarne male di costoro, ho tentato di farci amicizia ma non sono stato capito, ho il mio carattere e loro sono molto prevenute, almeno qui in Italia, eppure io le amo con tutto me stesso, le desidero con tutto il cuore, le ho tra i miei contatti Facebook, Google Plus, Twitter e compagnia bella, le amo tantissimo che non riesco a farne a meno; sono creature meravigliose di una femminilità stupenda e di una dolcezza infinita; ma non riesco a farmi capire da loro, sono molto distanti psicologicamente da me, hanno un pensiero diverso dal mio modo di pensare.

Io ci soffro tanto sopra, sto malissimo, mi dispiace che con alcune creature è nata una inimicizia senza pari, mentre con altre ne sono fortemente amico, e ne sono felicissimo, mi sento bene quando parlo con queste creature, vorrei starci più vicino, ma nello stesso tempo mi sento respinto da loro; e coloro che se le proteggono mostrano un accanimento spietato verso altri uomini che cercano di socializzare con queste creature dolcissime, quasi come volessero difendere le loro prede, quasi come fossero loro stessi disturbati sotto l’aspetto psicologico e irreparabilmente irrecuperabili psicologicamente; e allora.. ma cosa me ne frega a me di questi uomini così complessati?

Speriamo di trovarla un giorno una creatura così dolce, senza fare nomi, senza mettere etichette di alcun genere, senza dire nulla di più e nulla di meno, che sul blog non mi va di metterlo pubblicamente e né ho voglia di parlare della mia vita privata; causa possibili fraintendimenti, male interpretazioni da parte di chissà chi; meglio non dire nulla, chi mi conosce (o quelle creature che mi conoscono) sanno di cosa sto parlando, e sono convinto che mi capiscono benissimo, e spero anche riusciranno a comprendere ciò di cui sto parlando. VI AMO TANTO creature dolcissime.

Buona Giornata

Il superdotato è GAY ?

Se ci pensi bene è così, ci hai mai fatto caso ?
Ragazzi e Uomini, non riescono con le ragazze e ne con le donne, sotto l’aspetto del corteggiamento sono bravi in tutto, ma sotto l’aspetto sessuale l’hanno troppo grosso e lungo, inappropriato per molte femmine, non buono da prendere, il troppo stroppia per tutte, fa male, è assurdo.

In un mondo governato dalle leggi internaute della tecnologia onnipresente sulla terra, e che ce la ritroviamo ovunque, dai cellulari, ai tablet, alle lavagne luminose, ai PC, alle console da gioco come per la Playstation e/o Xbox e compagnia bella, fino ad arrivare alle televisioni con incorporato internet (una volta c’era il televideo) oggi mentre giriamo in rete capita spesso di incrociare banner pubblicitari che invitano l’uomo a farselo più grosso e lungo, perché alle donne piace grosso e lungo (così dicono le pubblicità per vendere i loro prodotti) così pubblicizzano integratori di indubbia efficacia, pomate, creme, estensori, fino ad arrivare alle pompe che vendono nei sexy shop (che tra l’altro gira voce che sono pure pericolose da usare) fino alla chirurgia per l’allungamento del PENE; tutto per accontentare il MERCATO a trasformare gli uomini con il cazzo più grosso e lungo.

Purtroppo è anche vero che molte donne non amano i cazzoni spropositati, giganteschi, lunghi oltre 18 centimetri, oppure superiori al 20cm e parecchio larghi in circonferenza di larghezza, che risultano impossibili a penetrare una donna in vagina; ma se le pubblicità dicono che alle donne piace grosso, vuol dire che gli SPOT hanno interessi commerciali e di denaro alla base dei loro progetti; quindi occhio cari uomini a non farvi fregare da questa gente, tenetevi il vostro e pensate piuttosto a cercare una donna che vi ami per ciò che siete e non per ciò che avete tra le gambe.

Eppure però molti uomini e soprattutto ragazzi giovani che hanno il PENE troppo grosso e lungo non riescono a fare breccia nei cuori delle loro amanti ragazze/donne, perché comunque rifiutati dal gentil sesso per la paura di essere sfondate da questi superdotati.
Così i ragazzi e gli uomini sentendosi allontanati, disprezzati, o comunque non apprezzati per i loro attributi, finiscono inesorabilmente nell’altra sponda; molti diventano GAY, mentre tanti altri BISEX finendo a letto con Transessuali.

Ma perché avviene tutto questo ?

Quando un uomo viene rifiutato da una donna per le dimensioni troppo esagerate del suo PENE, comincia a mutare caratterialmente (dopo una lunga sofferenza allontanato da molte donne) una forte repulsione verso il genere femminile, facendosi di conseguenza questa possibile domanda:
< < Se non riesco a fare l’amore con le donne perché l’ho troppo grosso e lungo, tanto vale che mi cerco una Transessuale Donna operata o non operata; sicuramente da loro non sarò rifiutato >> io ne ho sentiti molti di uomini che parlavano così < < La donna trova i problemi su tutto ed io me ne vado coi Transessuali >> La trans operata e di aspetto molto femminile e donna, non rifiuta un uomo con l’attributo grande, lo accetta per ciò che è; proprio perché lei stessa è stata uomo e conosce le bassezze e le fragilità dell’essere umano maschio in tutta la sua interezza di Uomo.

Ma se ci fate caso in effetti è così al 90% dei casi, dato che molti uomini eterosessuali superdotati amino le donne, nonostante tutto l’abbiano grosso e lungo cercano donne che lo amino di queste dimensioni; quindi la partner donna biologica che ama le grosse misure esiste nel mondo, bisogna solo trovarla. E’ come cercare un ago in un pagliaio; ma forse con l’annuncio giusto in internet,,, naaa lasciamo perdere la rete, altrimenti capiteranno solo sciacquette, meglio cercare donne vere dal vivo, è più divertente.

Se capita la donna che vi ama e voi la amate, e al momento di fare l’amore lo tirate fuori enorme, lasciando la malcapitata a bocca aperta e con lo sguardo spalancato come nei film porno, l’unico consiglio che posso dare è quello di sentirvi fieri della mazza che avete, senza farla pesare psicologicamente alla malcapitata di turno. Siate orgogliosi, sorridenti, ironici e simpatici a mostrare il vostro bastone con le vostre balle, e anche se non dovesse esserci la penetrazione ma solo masturbazione reciproca; o sesso orale, è comunque una gran cosa per amare la persona che vi ama. Quindi non tralasciate l’amore, la bellezza degli abbracci, dei baci e delle carezze e non per forza della sessualità che non c’è per via di un cazzone troppo grosso e spropositato.

Ella se ti AMA veramente, capirà il tuo problema e quello di tutti quegli uomini che vivono con il pisello grosso. Si è un Handicap il PENE troppo grosso, è vero, non è da escludere; ricordate che l’amore non ha nulla a che vedere con il vostro PENE, la donna che vi è accanto farà in modo di aiutarvi a godere anche senza penetrazione, ci si abitua al membro, tanto quello che conta nella vita è dare e ricevere piacere in amore ognuno a modo suo, questo è il vero sentimento chiamato Amore.

Poi se proprio vi sentite bisessuali e/o omosessuali, e cercate transessuali con grosse mazze come voi, ognuno è libero di vivere e di scegliersi la vita che desidera; l’importante è non perdere mai la FEDE e la SPERANZA di un futuro migliore con la persona che si AMA. Grazie a tutti voi per l’attenzione e per aver letto il mio pensiero.

Buona Giornata

Oggi al Mare

Oggi decido di andare al mare a Ostia con mia madre, oggi 28/09/2014, arriviamo alle 13:00, cerchiamo un posto e finiamo ad uno stabilimento balneare, che però io non trovandomi bene dico a mia madre di spostarci nella spiaggia libera; poco dopo la troviamo, ci andiamo e faccio la scoperta di una ragazza straordinaria, mora, riccia, pelosa sulle braccia come piace a me, stupenda.. si trovava li con un’amica, per poi ne arrivò una terza che si unì a loro; e per tutto il giorno ci siamo divorati con lo sguardo.
Se non ci fosse stata mia madre di mezzo mi sarei fatto avanti, DIO quanto mi piaceva, non s’ho proprio che avrei dato per parlarci, per provarci, mi piaceva troppo, e tutt’ora ancora mi piace mentre sto scrivendo questo Post.

Per tutto il giorno è stata a giocherellare con il cellulare nero in mano, mentre io immaginavo che avesse un’altra cosa in pugno, una parte di me tosta (ma tralasciamo i particolari) ella era sorridente, giovane, forse sui 25 anni (non l’ho guardata bene in viso) sono stato tutto il giorno sdraiato sulla stuoia a guardare il mare e a leggere il mio libro preferito; ero stanco morto causa dormito male la notte, e questa donna mi guardava tanto, ed io la guardavo molto, ci fissavamo con gli occhi, ci siamo mangiati, quasi volessimo scopare per assaporare i nostri umori e le nostre lingue in bocca; con ingordigia assoluta di desiderio sessuale.

Sono quelle situazioni che non puoi fare nulla, soprattutto quando ti trovi in compagnia di genitori, non sai mai come muoverti con una madre anziana parecchio negativa, che sta li attaccata ai figli a rilassarsi sulla spiaggia, per poi quando gli scappa di andare in bagno perché prende farmaci diuretici, subito ti devi alzare a cercargli un bagno; come fai in queste situazioni a rimorchiare una donna ?

Quando mia madre si alzò per andare a cercare una “Toilette” allora ella subito si girò sorridendomi, cosa che feci di rimando anche io, ma quando tornò mia madre, la ragazza non si girò più.

A proposito: un rimprovero al Comune che non si degna di collocare i BAGNI nella spiaggia libera; VERGOGNATEVI. Soprattutto quel pezzetto di spiaggia vicino lo stabilimento della Nuova Pineta. Sperando che questo Post di Blog venga letto da qualcuno inerente il Comune o chi ne fa le veci, o qualcuno comunque che possa farsi sentire a gran voce; i “bagni” servono, sono importanti.

Dato che ho pubblicizzato questo Blog a pagamento su Googe Adwords grazie ad una pubblicità Low Cost trovata in rete, e prenotando un SEO Professionista che mi sta aiutando; se la ragazza della spiaggia di Ostia dovesse capitare casualmente sul Blog di “tutto ciò che fa notizia” dovesse leggere questo articolo, chiedo la cortesia di contattarmi iscrivendosi sul social di Google Plus. E’ il Banner pubblicitario che vedi nella colonna di destra con raffigurato un tramonto sopra le nuvole e la foto di un’astronave.

Io sono quello con il cappello verde con visiera, occhiali scuri, costume boxer nero e maglietta grigia; se ti ricordi di me (dato che ti stavo dietro) desidererei molto mettermi in contatto con te; mi piaci molto, ho perso la testa per te; ti prego contattami. Un bacio !!!

Donne: tra virtuale e realtà.

Oggi voglio parlare della differenza tra il conoscere una donna nel virtuale e il conoscere una donna nella realtà.
Non sarò laureato in Psicologia clinica ma l’università della vita l’ho anche io, e quindi ne s’ho qualcosa, causa molte prove in passato sui dating online, e dal vivo.

Dating Online

La differenza è notevole: in rete dovete postare la foto, riempire un questionario come in polizia, i dati anagrafici (e non è detto neanche che vi contattino) e una volta che avete inserito tutti i cazzacci vostri, potrete a questo punto contattare gente, ma invece troverete la sorpresa finale: se non pagate il servizio col cazzo che potete contattare gente.

Ok, facciamo finta che abbiamo pagato il servizio del dating online, a questo punto dobbiamo contattare le ragazze e/o donne, generalmente non risponde nessuna, ma su 100/1000/10.000 contatti al mese, inviando email, messaggi, occhiolini, cartoline virtuali e cazzate varie, su 10 mila iscritte “una” risponde sempre per curiosità; così facendo perderete altro tempo per cercare di conoscere la “curiosa” che invece non è interessata a conoscervi.
Ciononostante dopo un paio di mesi o più è possibile realmente conoscere una donna, con un’amicizia virtuale, ma prima del grande passo nel reale di tempo ce ne vuole, prima la conoscenza e poi la realtà; se mai ci sarà s’intende.

Qui sorge un problema, e da una parte è anche divertente per molti e frustrante e degradante per altri. Si perché quando si conversa in chat (non subito ovviamente) le ragazze/donne sia giovani che mature, dopo un’ora e passa di conversazione, o anche dopo qualche giorno o due o più (a seconda di quanto ci impiegano entrambi i sessi nel socializzare) parlando del più e del meno, in modo molto disinibito e indifferente, nella conversazione si “allude” il più delle volte (in un modo o nell’altro) sempre alla sessualità; spostando la conversazione su questo argomento che tanto attrae il mondo di oggi e chi frequenta le chat; in un modo o nell’altro si arriva sempre qui. Sia da parte di lei o da parte di lui. Il sesso fa girare il mondo, non c’è niente da fare.

Argomenti forti poi, mica roba leggera, del tipo:

Lei a Lui:

< < è però hai visto quante cose si vedono in giro al giorno d’oggi ? di tutti i colori >>

Lui a Lei:

< < si infatti, fanno cyber sex, si inviano foto intime, è lo sò, pare che la rete funziona così >>

Lei a Lui:

< < poi è pieno di porci con le ali, gente che gode guardando foto intime altrui, pieno di puttane >>

Lui a Lei:

< < hai ragione… è pieno di puttane e puttanieri, mamma mia >>

Poi la conversazione diventa più eloquente, si approfondisce (evidentemente lui o lei cercano qualcosa, secondi fini li chiamo io, prima ne parlano poi approfondiscono i fatti) si evidenziano parole, situazioni, eventi, fino a che la conversazione tra entrambi i sessi diviene più o meno così:

Lei a Lui: < < hai una foto da mandarmi ? >>

Qui o capisci al volo oppure continui a chiacchierare del più e del meno come se niente fosse, e gli invii la foto vestito tutto per intero dalla testa ai piedi, una foto normalissima, ne più e ne meno.

Lui a Lei: < < Va bene, si una ce l’ho, vedi un pò tu se ti piace !!! >>

Insomma non c’è molto da capire, si parla di sesso, si allude alla sessualità parlando altrui di quello che fanno le persone al giorno d’oggi con la rete internet, per poi chiederti una foto; si capisce a priori che tipo di foto cercano e chiedono, non c’è molto da capire. Anche perché se cercano una foto normale, la troverebbero comunque sul profilo della persona con cui ci stanno chattando sul dating online; non mi dire che non ci avevi mai pensato.

Comunque sta di fatto che i dating online in realtà non funzionano affatto come per la vita reale, o come per le Agenzie Matrimoniali specializzate negli incontri online e dal vivo, a parer mio personale, le persone iscritte sui dating sono persone intente a perdere tempo da drogati dipendenti dalla rete internet, ne più e ne meno; anche se su cento contatti qualcuno si incontra sempre. Purtroppo è anche vero che è molto difficile e complesso. Magari qualcuno per più di un anno ci ha provato invano e alla fine è riuscito a conoscere una che gliela data per pietà.
Dal canto mio non ho mai creduto alla gente che dice di avere amici sui dating online, quando in realtà non si sono mai incontrati dal vivo, perché coloro che dicono di avere molti amici nel virtuale, sono essi stessi soli nella vita reale (ne più e ne meno) senza uno straccio di amico o di una ragazza o donna con cui fare l’amore; sono persone sole che oltre a pubblicizzare il dating online gratis, dicendo di avere amici, sono coloro che probabilmente si ammazzeranno di seghe e ditalini davanti al PC.

Parliamoci chiaro, chi è che frequenta la rete internet e soprattutto i dating online ?
E’ tutta gente asociale nella vita reale, sono persone che hanno difficoltà nel socializzare con il prossimo, magari sono timidi e introversi, o forse più semplicemente donne depresse con situazioni gravi alle spalle, ad esempio: divorzi, tradimenti, famiglie distrutte, forti delusioni amorose finite in ossessioni senza fine e in deliri squilibrati e deliranti (una volta conobbi una ragazza che credeva ai maghi che facevano le carte, si condizionò a tal punto “mi raccontò“, che per liberarsi dalle ossessioni del “mago” sbatteva violentemente la testa al muro urlando, per poi di seguito visse in ospedali psichiatrici, quando tornò a casa dai genitori, continuò a prendere farmaci contro le ossessioni e pillole antidepressive) di gente disturbata mentalmente o di persone depresse e stressate dalla vita in generale; dal lavoro che non va e da molte altre situazioni della vita.
Insomma, i Dating Online non si può certo dire che siano dei luoghi armoniosi e pacifici, c’è di tutto, con la differenza che in rete è più facile trovare queste situazioni particolari, mentre nella vita sociale al di fuori di internet, le persone con cui parlare ve le scegliete.

Mia madre dice spesso: < < la gente la devo prima guardare in faccia e parlarci, prima di potermi realmente fidare >>.

E internet in effetti l’unica pecca della rete è che dietro a quelle fotografie potrebbero non esserci le persone che dicono di essere, bisogna prestare la massima attenzione a non divulgare le proprie foto personali a gente sconosciuta via email, ma limitarsi ad inserire la foto sul profilo del Dating online; se interessate vi guarderanno là, altrimenti mandatele a quel paese; che è meglio.

Non voglio fare tutta l’erba un fascio sui dating online, è anche vero che oltre alla gente complessata ci sono anche persone normali, ma cercare gente normale è come cercare un ago in un pagliaio; oltre al fatto che è possibile trovare gente merdosa che va cercando rogne via internet, attaccabrighe e puttanieri, oltre alle puttane di ogni tipo.
Insomma la rete ma soprattutto i “dating online“, sono siti internet che a parer mio personale, servono soltanto per tenere la gente incollata al computer senza risolvere nulla di concreto nella vita di tutti i giorni.
Poi se qualcuno o qualcuna riesce effettivamente ad incontrarsi, vi auguro tutta la felicità possibile di questo mondo, auguri e figli maschi, dato che i bambini maschi scarseggiano sulla terra, sono più le donne che gli uomini.
Per ogni uomo ci sono sette (7) donne singole per lui; questo dimostra la scarsità del sesso maschio nel mondo. Servono più uomini per mandare avanti la terra, non c’è alcun dubbio.

VITA REALE

Parliamo della vita reale ora, lasciamo perdere quelle cazzate dei Dating Online, lasciamo perdere le Agenzie Matrimoniali, lasciamo perdere i Forum, le Bacheche online, le chat che non portano a nulla, se non alla solitudine della rete internet, ma non lasciamo perdere i Blog gestiti da gente come me che amano scrivere e raccontare i fatti della vita reale e della rete; gente che ha provato e che sa come funziona il mondo, consigliando al popolo e a chi li legge come comportarsi. Vere e proprie fonti di sapere e conoscenza i Blog sono.

La vita reale è molto diversa, qui si vive in un modo completamento diverso da come si intende dalla rete, perché nella vita di tutti i giorni, sei costretto (in un modo o nell’altro) ad affrontare situazioni sociali sia positive che negative che siano, e le persone te le puoi scegliere; soprattutto puoi scegliere chi frequentare su tanta gente che conosci.
Il bello in effetti è proprio questo, sei tu che scegli chi farti amico e chi no, chi merita la tua amicizia e chi invece non la merita, chi ti rispetta lo avvicini, chi non ti porta rispetto lo allontani; è tutto qui, e la verità più grande e più bella è proprio quella che le persone le guardi negli occhi fisicamente, ci parli a voce e non dietro un computer nascosto da una fotografia virtuale che ti ritrae e da una falsa chat, la vita reale ti consente di godere delle gioie della vita che tanto ti meriti che sia; ovvero: LA TUA VITA.

Dove conoscere gente dal vivo ?

Ovunque, ad esempio in contesti sociologici appropriati è possibile fare delle belle conoscenze, tipo: Palestre, Piscine, Campetti di calcetto, Tennis, Mini Golf, Basket, Pallavolo, Pallamano (servono sport di squadra, la funzione è proprio quella di avvicinare le persone e di farle socializzare giocando e divertendosi nell’esercizio fisico di gruppo) e altri sport che non ho citato vanno benissimo.

Lo sport è importante perché oltre a mettere in moto il corpo umano con l’attività fisica (che porta benessere e fortifica la personalità di un individuo) aiuta a combattere lo “stress” portando ad un miglioramento psicologico la persona che pratica qualsiasi tipo di sport; nello stesso tempo socializzando con il prossimo. E’questo il bello dello SPORT di gruppo e non dello SPORT individuale.

Un altro modo per conoscere gente dal vivo è interessarsi all’Arte, ad esempio: Teatro, scuole di Disegno e Pittura, Scultura, scuole di Solfeggio, ritmica e strumenti musicali (quindi scuole di musica con altri allievi nella stessa aula che condividano la passione per la musica, in un contesto musicale è possibile fare delle belle conoscenze) oppure tutto ciò che riguarda l’Arte di per se. L’importante è trovare una situazione sociale che coinvolga l’individuo in attività di gruppo, in qualsiasi forma siano: SPORT, Arte, Musica, Teatro, Danza, Balli di gruppo classici e/o latino americani, scuole e/o corsi didattici per la formazione personale, finanziaria e sociale; corsi per imparare a lavorare, e così via.. Tutto ciò è da ricordare che il contatto sociale (in qualunque forma esso sia) è un modo come un altro per combattere la solitudine affrontando situazioni della vita favorevoli alla socializzazione e alla verbalizzazione del linguaggio dell’essere umano.

Se nell’eventualità siete persone Timide e/o Introverse e non riuscite in alcun modo a socializzare, invito a consultare un semplice Psicologo o Psicologa, da frequentare una volta o due alla settimana (a seconda delle vostre necessità sociali) che vi aiuti ad affrontare situazioni sociali che non riuscite a vivere bene.
ATTENZIONE: Non bisogna vergognarsi a consultare uno Psicologo o Psicologa per farsi aiutare sotto l’aspetto psicologico, in caso di “disagi” dovuti alla socializzazione, dev’essere invece motivo di “orgoglio“; sapere che c’è qualcuno che può aiutare gente in difficoltà nei rapporti personali e/o interpersonali che siano.
Certo non dovete sbandierare in giro la notizia che andate dallo Psicologo, è una cosa vostra personale da tenere per voi; però se ne avete bisogno è più che ovvio che un aiuto psicologico serve, questo è poco ma sicuro.

Se invece avete problemi più gravi riguardanti la depressione, l’esaurimento nervoso, la nevrosi, le ossessioni e/o fissazioni che non riuscite a togliere sotto l’aspetto psicologico, consiglio di consultare un medico Psichiatra Psicoanalista e/o Psicoterapeuta che vi dia la giusta terapia farmacologica da associare alla psicoterapia per curare il vostro problema. Non vergognatevi se state male, lottate contro la malattia facendovi aiutare.

LA GIOIA DI VIVERE LA VITA

La vita è meravigliosa, altro che dating online che costringono a stare chiuso/chiusa in casa davanti al PC.
Se desideri vivere pienamente la tua vita, ne più e ne meno, allora riempi la giornata di interessi. Servono impegni, non stare fermo/ferma inerme nel dolce far niente, fai invece qualcosa che ti tenga impegnato/a per tutta la giornata, così da non pensare ai problemi della vita, del lavoro, della famiglia se non ci vai d’accordo, e così via; vivi semplicemente la vita. E’ l’unica soluzione che ti rimane per vivere nella socializzazione.
Fai tanto, impara ad amare, a dare amicizia, e riceverai amicizia e amore; non stare mai fermo, vai a lavorare, muoviti, vai in palestra, esci, vai in giro per la città, o il tuo paese, fai tanto, costruisci la tua giornata e impegnala per ogni ora del giorno; in questo modo ti circonderai di impegni e interessi per la tua salute psicologica e sociale.

Questo è il segreto per vivere una vita appagante e interessante sotto tutti i punti di vista; e se proprio non ti basta e vuoi approfondire le situazioni sociali, e magari ami anche leggere libri e acculturarti, allora fatti un bel regalo; acquista un kindle Amazon per leggere ebook a basso costo di Self-Help, ti arricchiranno istruendoti ulteriormente sulla vita sociale. Grazie a tutti e tutte per aver letto il Post di Tutto ciò che fa notizia Blog.

Buona Giornata