Tenerezza Transessuale

Lo riconosco, la Transessuale la reputo tanto dolce e mi fa tanta tenerezza, questo lo dovevo assolutamente scrivere. Ad esempio Alba Parietti si considera Trans, lei stessa disse in un’intervista del 12 luglio 2016: << Io sono una Trans, e Allora ? >> ma personalmente non ci ho mai creduto, secondo me è tutta propaganda per farsi pubblicità, anche perché se fosse realmente Transessuale come egli stessa afferma, allora dovrebbe avere l’attributo sessuale maschile, cosa che peraltro non ha.
Inoltre è stata impegnata con l’Attore “Christopher Lambert” da donna che è sempre stata suppongo, a meno che Lambert non è un Gay che sapeva della storia di Parietti.
Tuttavia e comunque vadano le cose, la Parietti non sembra avere alcun attributo sessuale maschile, il che non la fa Transessuale (forse ex Trans, che è diverso) ma donna; a meno che non nasconda un piccolo cazzettino tra le gambe da considerarla Trans. Mai dire mai nella vita. Mai dire Goal.
Ma se Alba Parietti è davvero Transessuale come afferma (o lesbo o forse sarà Bisex anche se non lo ha mai detto) perché in tutti questi anni non ha mai mostrato una foto del suo passato da uomo ?
Non voglio farmi i fatti degli altri si intende, le mie sono solo congetture e pensieri, tanti pensieri che chiunque si potrebbe fare sul passato di certe persone famose; che sia la solita trovata pubblicitaria tanto per attirare l’attenzione di un certo tipo di pubblico, o forse è proprio Transessuale per davvero ?
Chissà !!! sta di fatto che lascio a voi l’ardua sentenza di giudizio e di investigazione, ognuno a modo suo.

Ma tornando al discorso Transessuale in generale, o meglio: Tenerezza Transessuale, mi fa tristezza vedere Trans su siti di prostituzione, che si esibiscono mettendo in mostra il loro attributo sessuale maschile in erezione, come oggetto di vendita per il loro Business personale e altamente rischioso di contrarre malattie a trasmissione sessuale, malattie mortali; e addio denaro guadagnato.
Si dice: quando c’è la salute c’è tutto, ma se c’è denaro e non c’è salute, allora il tutto è degenerato in morte. Non c’è più benessere ma soltanto sofferenza, pur continuando comunque ad essere ricche per il lavoro da mignotte. Tuttavia continuo a pensare che questi uomini che cambiano sesso in donne siano in qualche modo correlati alla tenerezza, perché ho sempre visto questo tipo di gente molto dolce, tenera e simpatica.
Certo da una Donna ad una Trans ce ne passa di differenza, più che altro certe donne non le reputo così dolci come per certe Trans, mentre molte donne affermano che gli uomini sono dolci per natura, come uomo non ho mai trovato dolcezza in un altro uomo, ma simpatia; mentre con una Trans trovo una enorme dolcezza, spaventosamente grande (forse perché le vedo donne, anche se donne non sono) e direi anche dignitosamente bella.

Strana la Trans sotto certi aspetti, pur non vedendola donna al 100%, ne sono comunque attratto da questa ambiguità, soprattutto io che mi sono sempre considerato eterosessuale e non gay. Eppure AMO la Trans, tantissimo, mi fanno tanta tenerezza nel guardarle, vedere questi ex uomini in versione femminile mi suscita grande interesse e dolcezza verso di loro, ma la verità è un’altra; DIO solo sa quanto soffrano dentro di loro, vittime di persecuzioni e discriminazioni da parte di imbecilli che le insultano, parlano male di loro, le emarginano dalla società e non gli procurano un lavoro serio al di fuori della prostituzione, ma anzi… vengono sfruttate persino nel mondo del Porno (da una parte sbaglia anche la Trans ad accettare simili proposte) che a forza di frequentare l’ambiente Porno, alla fine si ammalano psicologicamente vedendo solo Pornografia intorno a loro, vivendo solo di sesso e stop. Un mondo davvero squallido che ti fa perdere la cognizione del tempo e dello spazio, portandoti praticamente fuori strada, lontano dalla normalità e immerso nello squallore; un mondo di Droga, Alcol, Fumo, Sesso, Orgie, Turpiloqui, Triangoli, Scambi di coppie, Tentazioni della Carne senza mai trovare compiacimento in ciò che si fa; perché poi diventa a lungo andare non più soltanto un lavoro, ma anche una “rovina” personale, che porta chi frequenta il porno e la prostituzione, nel proprio abisso personale fatto di decadenza e mistificazione, ovvero: all’annientamento personale.
Non si può vivere di cazzo, sperma, pompini, inculate, seghe reciproche e quant’altro a vita, vivere solo di sesso equivale a morire, a diventare degenerati, si avvicineranno persone strane, rozze, maleducate, schifose, che frequentano questo mondo di sesso, gente senza scrupoli pronti a raggirarti come niente, adescatori e adescatrici che ti ingannano e ti rovinano; e riconosco anche che non è proprio un bell’ambiente tutto sommato il Porno, è gente “malata di sesso“, pervertita, depravata e che si trovano bene solo fra loro; in quegli ambienti squallidi di Porno, Prostituzione e Criminalità.

Piuttosto direi anche un’altra cosa: una vera Transessuale non deve avere paura di mostrare il suo lato migliore (evitando quello peggiore di lei) non deve nascondersi nella Pornografia, nella Prostituzione, deve continuare a lottare per i propri diritti, per la propria dignità, a testa alta, senza vergogna alcuna di sentirsi Transessuale per ciò che egli stessa è; ovvero una persona come tante altre, bisognosa di Amore e Affetto, di qualcuno che la capisca e che gli dia tenerezza e la faccia sentire protetta e sicura di se; qualcuno che la Ami aiutandola anche a cercare o a crearsi una bella attività insieme al proprio Amore di vita.
Una Transessuale che non si limiti soltanto alla partecipazione di Miss Trans Italia, mondo, etc, tanto per esibizionismo, che secondo me non serve a niente, molte di quelle Trans che hanno partecipato a questo tipo di concorsi sono tornate a fare la vita di sempre, ovvero nella prostituzione, quindi cosa dimostra tutto ciò ?
Che queste organizzazioni di spettacolo non hanno mai aiutato la Transessuale ad uscire dalla vita squallida che molte di loro conducono, anzi, questo ha portato molte Trans (secondo me) fuori strada (per certi versi) nella propaganda di essere prese di mira da: Produttori Porno, Criminali, e Puttanieri che se le vogliono solo scopare, ma meno da coloro che vogliono dare alla Trans un Futuro vero e proprio di dignità, rispetto e progresso, integrata in società. E’ solo una mia interpretazione.
Può darsi anche sbagli spudoratamente nel pensarla così, forse Miss trans Italia e Mondo o quello che sia (anche Marte) potrebbe dare un’immagine diversa alla Transessuale, forse presa in considerazione per un lavoro normale, tuttavia che io sappia, ci sono Trans che pur avendo partecipato a Miss Trans; continuano di fatto a prostituirsi. Chissà perché.
Una Trans dovrebbe invece cercare sostegno dentro di lei, e in chi la AMA, ed anche da coloro che gli diano vera Amicizia e Vero Amore, e che vogliono dalla Transessuale la stessa cosa che la Transessuale vuole da un Uomo, il “Rispetto” e la Dignità di essere se stesse.

La Trans che ha l’attributo sessuale maschile, con i testicoli di dimensioni grandi, medi o piccoli che siano, o che hanno la vagina perché ex Trans, quello che conta non è l’attributo in se, ma la voglia di sentirsi “vive” in un mondo di stronzi che le disprezza, senza mettersi a litigare con chi le odia, altrimenti farebbero il gioco loro e si ammalerebbero di Stress. Quindi Niente Stress, niente Rabbia repressa, niente Cattiveria e niente ipocrisia, ma solo l’essere “se stesse” in un mondo di discriminazioni e proibizionismo invisibile e molto strisciante che tutt’ora esiste.

Per coloro che mi accusano da sempre di essere GAY pongo questa domanda.
<< Il gay è colui che lo è o colui che lo fa ? >>

Cordiali Saluti

Transitalia

Riporto le Parole di una persona di mia conoscenza che va a Transessuali.

<< Oggi voglio proprio sfogarmi, dirne di cotte e di crude sul mondo transessuale in Italia, gli uomini che le frequentano non sono molto intelligenti, ma bensì parecchio prevenuti, come per alcune transessuali. Inoltre riconosco che (sempre parlando dell’argomento trans in Italia) verso il prossimo, sono chiuse al dialogo ma non al sesso.
Io non ho ancora capito in che cavolo di paese viviamo, siamo circondati da un mondo di gente stronza, questo non è un paese dove si possa socializzare normalmente, questa è una nazione di Prevenuti contro l’umanità stessa; gente delinquente che ti prende di mira, prima sfottendoti screditandoti e schernendoti, (soprattutto poi se la pensi diversamente da loro) e in secondo luogo ti ignorano completamente; mentre se gli parli di sesso, subito si rendono affabili e disponibili a prendere il tuo arnese a gambe aperte. Insomma, in poche parole il mondo Trans e gli uomini che ci vanno; vengono classificati da molta gente dei porci con le ali e dei vigliacchi. >>

Il mondo dei porci e dello squallore è proprio quello mercenario transessuale, fortuna che sul pianeta esistono anche persone per bene che non si prostituiscono, non tutto è oro quel che luccica ovviamente; però va anche detto, che tra buoni e cattivi, il bene esiste eccome, ad esempio come per la gente tranquilla e non sporcacciona, anche tra persone transessuali.

E’ bene imparare a distinguersi dal marcio e putrido, al bello e vigoroso, senza giudicare troppo i pettegolezzi e le chiacchiere di chi la pensa così verso il transessualismo, invece ci sono proprio molte trans che vivono (guarda un po’) una vita più che normale senza prostituzione; e chissà quanti ne avremmo visti per la strada pur non sapendo che erano Transessuali.

Meditate gente, meditate su quanto scritto. Distinti Saluti!

La verità Trans

La verità trans o transessuale è proprio quella di vedere sempre più spesso uomini che dicono di amare transessuali ma che nello stesso tempo hanno paura a frequentarli.
Temono di essere visti dal gentil sesso passeggiare tranquillamente per le strade con una transessuale, hanno paura di farsi passare per froci, ricchioni, finocchi, gay o bisex dalla gente che gli sta intorno; allora rimangono nel loro piccolo mondo fatto di pensieri di negazione verso la società intorno a loro, e di desideri nascosti per non sentirsi aperti e responsabili nel frequentare transessuali in modo normale, proprio come per le coppie etero; e questo è il reale problema di molti uomini che non vivono la sessualità e l’amore in modo normale.

Ad esempio esistono ragazzi e uomini che vivono in famiglie razziste contro gli omosessuali e le transessuali, oppure famiglie comunque non razziste che non condividono il pensiero trans; così per una buona parte della vita nella crescita dei loro figli, per tutto il tempo, non fanno altro che dire loro quanto vorrebbero una famiglia con dei nipotini. Ma così facendo però costringono il loro figlio a negare l’amore che prova per le trans e/o gli uomini, e magari sotto sotto questo ragazzo/uomo è Gay o Bisex. Questo è il vero problema di molti giovani e uomini costretti a nascondere o a mascherare la loro vera identità, di persone che pur di non tradire l’insegnamento o il desiderio dei loro genitori, reprimono quei sentimenti di quelle persone che in realtà loro vorrebbero essere; ovvero uomini che amano le trans o altri uomini; costringendoli così a vivere quasi una doppia vita, nascosta, repressa, nell’ombra di quello che in realtà sono e vogliono essere. Comunque in un modo o nell’altro andranno ugualmente a uomini e/o trans, rivendicando in segreto il diritto di essere liberi e di amare chi si vuole.

Persino nella mitologia Greca e Romana troviamo atti omosessuali, nel nostro passato i gay come per i travestiti o ermafroditi sono sempre esistiti in epoche remote, e vivevano probabilmente all’ombra di un destino crudele, forse dovevano nascondersi per non finire in mano alla santa inquisizione che li uccideva, o comunque allontanati, derisi, screditati, torturati e così via.. c’era sempre chi comandava su qualcun’altro, i potenti dell’epoca che avevano il controllo del mondo, e che volevano mantenere l’ordine a modo loro, credendo così di uccidere e torturare gente innocente tutti figli dello stesso DIO.
Comunque l’amore per certi versi era più libero all’epoca dell’antica Grecia e Antica Roma, anzi che sotto il medioevo, che dovevano farlo proprio di nascosto per godere i piaceri della vita; gli unici bei momenti che la natura offre nell’unione dei corpi, dei baci e delle carezze. E’ questo il vero piacere della vita che ti fa sentire bene, altro che tecnologie, computer, cellulari e cazzate varie; ma vuoi mettere una bella scopata con la persona che ami con la tecnologia ? – Ma non diciamo cazzate, è ovvio che è più bello il piacere di fare l’amore.

Ci sono molte situazioni della vita che tengono imprigionati molti uomini e ragazzi all’ombra di quello che vorrebbero davvero essere, ma temono gli sguardi indiscreti della gente eterosessuale che hanno intorno a loro, così da vivere l’amore e la sessualità con persone mercenarie.
Il problema vero e proprio è sempre il medesimo di sempre, crescere in famiglie dove ti impongono un modello di vita diverso da quello che vuoi essere tu come persona, è una tristezza per certi versi, è una grande depressione vivere così; nascosti senza essere visti da nessuno, lontani da occhi indiscreti, diffamatori, e chi più ne ha più ne metta.
Una vita che non è una vita.

Il problema più grande è che molti ragazzi e uomini non sanno dove le transessuali si incontrano, in quali luoghi, e soprattutto l’impossibilità di conoscerli seriamente per un futuro insieme; perché la maggior parte delle transessuali o si prostituiscono sui marciapiedi e in appartamenti, oppure frequentano luoghi d’Italia che nessuno conosce.
E quelle poche che vivono una vita normale perfettamente integrate in società si contano sulla punta delle dita, mentre invece molte altre frequentano le associazioni di volontariato trans comunque non adatte come posti per socializzare e far nascere nuovi amori.
(Anche perché le associazioni di volontariato più che altro si occupano di aiutare le trans e non di far incontrare uomini e trans) per non parlare delle discoteche trans che sono di uno squallore terribile, con musica a tutto volume da stordimento; a questo proposito bisogna guardare in faccia la realtà, dato che molti uomini sofferenti di acufeni e/o problemi di udito non possono permettersi di entrare in questi posti; allora cosa rimane per conoscere una trans che vive una vita normale al 100% ? UTOPIA ? o forse una REALTA’ che molti hanno abbandonato da tempo come forma di pensiero approfittando di andare con mercenarie a pagamento ?, mentre altri uomini invece delusi, demoralizzati che non esiste una struttura in Italia (Regione per Regione) che funga da centro sociale no profit, si sono chiusi in loro stessi, depressi, con l’esaurimento nervoso e la nevrosi, o semplicemente hanno abbandonato l’idea e/o l’iniziativa di cercare Trans che non riescono a trovare.

Questa è la vera realtà dei fatti, ci sono molti uomini soli che cercano transessuali, e molte trans sole che vivono la vita in solitudine devono sapere che ci sono molti uomini single che le stanno cercando, ma che però non sanno dove trovarle; proprio perché non esiste un punto di riferimento in Italia d’incontro per questo tipo di gente, non esiste un centro culturale trans dove iscriversi per svolgere le attività del centro come: disegno, pittura, musica solo in ambito trans e uomini, non esistono campetti da tennis o di calcetto adibiti per Gay, Lesbo, Bisex e Trans, non esistono cinema o teatri per la comunità GLBT, non esistono piscine, palestre, musei, parchi di divertimento accessibili solo alla comunità GLBT o se esistono sono comunque pochi e poco pubblicizzati; insomma è una vera frustrazione per un uomo che ama la Trans poter conoscere e incontrare Trans che vivono una vita integrata in società e no mercenarie. E’ tutto così difficile in Italia.

Ma allora come fanno quelle coppie (c’è da chiedersi) formate da uomini e trans ad essersi conosciuti ? Dove l’hanno fatto ? Forse in rete su qualche sito di dating online trans ?
In realtà rispondere a queste domande non è semplice, perché in rete maggiormente non ci sono molti punti di riferimento di incontri trans, più che altro troviamo su Facebook gruppi a circuito chiuso dove entrano amici di amici e nessuno sconosciuto, chi non ha amici non accede, e quindi di conseguenza rimane isolato fuori dal gruppo. Molti altri invece provano ugualmente a chiedere l’iscrizione e vengono emarginati dagli uomini e dalle transessuali che frequentano il gruppo Trans Facebook (sembra quasi siano tutti coalizzati fra loro per proteggere l’integrità del gruppo chiuso) mentre al di fuori dei social network troviamo siti di dating trans gestiti da non si sa chi che prima ti fanno pagare, per poi non ti risponde nessuno; praticamente butti i soldi inutilmente per non comunicare con nessun uomo e nessuna trans, mentre la maggior parte delle trans iscritte o sono mercenarie, oppure è gente che in un modo o nell’altro non è mai collegata al PC; o anche persone che non vivono nella tua città, nemmeno nel tuo paese, sono distanti da te.

Una perdita di tempo esistenziale sono questi Dating Online perché non porta da nessuna parte un rapporto a distanza se non nella disperazione del rapporto stesso

Poi c’è un altro problema: i siti di dating online sono molto pericolosi per certi versi (questo l’ho notato già diverso tempo in passato quando li frequentavo) sono frequentati da persone che inseriscono foto non vere nei loro profili, riempiono il profilo di dati completamente inutili di sciocchezze, inventano lavori che non hanno mai fatto quando magari sotto sotto sono disoccupati (gente insicura della vita probabilmente o con secondi fini) per non parlare poi dei delinquenti veri e propri che minacciano, diffamano senza una motivazione, così.. tanto per rovinarti sul web perché gli stai antipatico/antipatica, o per cattiveria loro personale, e/o persone che ti fanno credere di essere bravi e in cerca di una brava persona, per poi quando ti incontrano dal vivo ti fanno sparire dalla circolazione, per finire poi su chi l’ha visto, la trasmissione televisiva di spionaggio.

Poi ci sono i forum dislocati in rete che sono come bacheche dove lasciare commenti per ricevere eventuali risposte, forum adibiti alla socializzazione virtuale solo per transessuali e uomini, e molti uomini vanno li con la scusa di rimorchiare, ma a parer mio personale è una perdita di tempo immensa tentare di rimorchiare una Trans al buio quando non sai effettivamente chi si nasconde dietro questi Forum dislocati in rete. Si perché tu non sai se sono persone oneste e serie la gente che frequenta i Forum online o se sono pazzi criminali a tutti gli effetti, la rete è pericolosa, e molta gente pensa che non lo sia, è bene non dimenticarlo mai.
Il Forum serve per porre domande (chi risponde non è un esperto in materia, questo non devi mai dimenticarlo, quindi se hai problemi di salute è meglio rivolgersi da un medico anzi che lasciare messaggi in rete, a chi poi ?) non per rimorchiare gente, serve per socializzare, essere attivi nella discussione, ma è bene non dimenticare mai della pericolosità della rete e di non accettare mai inviti da sconosciuti, che potrebbero rivelarsi veri e propri malintenzionati pronti a tutto.

Questi piccoli accorgimenti per usare Forum, Bacheche e/o Dating Online devono essere presi alla lettera, proprio per evitare di mettersi in seri guai con gente poco raccomandabile e con secondi fini.

Quindi morale della favola di dove e come conoscere transessuali come si fa ?
Questa è la domanda più grande, una grande domanda a cui non saprei dare una risposta, perché molti si incontrano in associazioni “GLBT“, “Gay Village“, manifestazioni ed eventi transgender organizzati dalle associazioni di volontariato trans; insomma i modi per vedersi ci sono, il problema è che aggregarsi da soli senza conoscere nessuno è molto difficile anche se non impossibile; in questi casi bisogna mettere da parte timidezza e introversione e buttarsi nella mischia e osservare il risultato finale, ovvero l’esperimento sociale, e se funziona allora socializzerete, se non funziona ve ne accorgerete comunque, perché significa che non siete riusciti ad avvicinare nessuno, e allora…

Per coloro che non sanno dove conoscere e incontrare Transessuali perché la società non ha fatto nulla a questo scopo sociale, noi poveri esseri umani ci limiteremo a navigare con la fantasia aiutati dalla canzone di Lucio Dalla – titolo: Navigando. (1985).

Per quanto riguarda la controparte Etero sessuale incontrare donne è decisamente più semplice nella vita di tutti i giorni, perché si trovano praticamente ovunque, anche dietro l’angolo, ad esempio: palestre, piscine, dove giri gli occhi sono li, e le occasioni sociali non mancano mai per socializzare con donne geneticamente donne; mentre la Trans di per se scarseggia in modo impressionante, e quelle poche che si incontrano per la strada non si degnano nemmeno di guardarti, come se fossero immerse nei loro pensieri e nel loro mondo fatto di chissà che cosa; insomma non è semplice conoscere Transessuali no mercenarie nella vita, dovete proprio avere il culo (la fortuna) di incontrarne una per puro caso che conduca una vita altrettanto normale come la vostra.

Per finire posso solo dire che io Amo tanto la Trans come per la Donna, ma ho dovuto fare una scelta nella mia vita che mi ha costretto a riflettere sul mio presente di uomo solo e single senza una compagna, e la domanda che mi sono posto spesso in questi anni è la seguente: << cosa fare della mia vita ?, continuare a sognare un futuro che non raggiungerò mai oppure seguire la strada più logica e la meno difficile che potrebbe davvero realizzare la mia esistenza ? >> io credo di aver scelto con la seconda strada, ovvero non cercare Trans che non incontrerò mai, ma cercare Donne che il mondo ne è pieno e più frequentato. Se un giorno le cose dovessero cambiare, allora ben venga, ma per ora non vedo soluzione ai miei problemi d’Amore, quindi… continuerò su questa strada pur piangendo un futuro che non mi appartiene. Grazie a tutti.

NOTA BENE: Chiedo scusa e chiedo la gentilezza di perdonarmi per le parole che ho usato in questo Post, io non ce l’ho con nessuno tra voi, sono solo tanto deluso dalla vita che non ho trovato quello che ho cercato per anni, così da poter scegliere l’unica strada possibile per me. Sto tanto male, cerca di capirmi, ti prego, non chiedo altro che questo. CIAO!

Buona Giornata

Facebook gruppi e pagine

Salve a tutto il mondo, segnalo gruppi Facebook che gestisco personalmente per tutta quella gente che ha un’attività in proprio e desidera cercare contatti via internet o comunque possibili clienti.
Sono ben accette persone che lavorano in Affiliazioni, Multi-level marketing, Franchising, lavoro dipendente o indipendente di imprenditoria, altro.. Solo lavoro legale. No casinò, no sexyshop, no pornografia di nessun tipo; questo è un gruppo solo riguardante il lavoro o per chi offre lavoro. Link: https://www.facebook.com/groups/denaro.si/

Se hai un Blog come questo o differnete da questo, purché non sia un e-commerce, puoi pubblicizzare i tuoi Post di Blog direttamente su questo gruppo Facebook Italiano:
Link: https://www.facebook.com/groups/pubblicizzareblog/

Segnalo altro gruppo Facebook per tutta quella gente che vive nella condizione di transessuale, transgender, tranny, shemale, ladyboy, trans comunque interessate a partecipare attivamente su questo gruppo Facebook finalizzato alle persone Transessuali nel mondo. Link: https://www.facebook.com/groups/1434717300104930/

Segui tutto ciò che fa notizia Facebook, questa è la pagina ufficiale di questo Blog di notizie. Link: https://www.facebook.com/tuttociochefanotizia

Buona giornata

La Transessuale

Quante transessuali ci sono nel mondo, quanti uomini si sentono donne nel mondo e quante donne invece si sentono uomini, quante persone cambiano sesso e quanto è dura la vita da vivere per questa gente.

Vicino casa mia vivono due transessuali, probabilmente prostitute, una è un pochino bruttina, mentre l’altra è bionda ed anche molto carina, solo che per via della mia timidezza e un pò per riservatezza di come sono fatto io per natura, nonostante tutto quella bionda magrolina mi abbia sorriso ed io ho risposto al sorriso, eppure me le sto studiando molto bene prima di un eventuale approccio.

Mi piacerebbe molto parlarci, ma sono convinto che sono qui in questo quartiere per lavoro e non tanto per fare amicizia. Anche perché guardano gli uomini in modo diverso dall’altro, li guardano non con l’intenzione di fare una banale conoscenza e/o amicizia (ne più e ne meno) più che altro guardano con un’aria da allupate, vogliose di fare sesso (forse cercano clienti per la loro attività) ed è per questo che non riesco a fidarmi al 100%; altrimenti mi ci sarei avvicinato pure tranquillamente.

La transessuale è abituata a quella vita fatta di prostituzione, cazzi a tutto spiano, uomini porci e così via.. Mentre invece bisognerebbe ricordare a queste creature che esistono tanti uomini su questa terra che non vanno cercando puttane, ma che vivono semplicemente una vita normale e cercano persone altrettanto normali come loro; sembra purtroppo (data la situazione in cui vivono queste trans) che la transessuale non lo voglia proprio comprendere di per se, vivono in un mondo fiabesco, ma la realtà è sempre la più amara da digerire; proprio perché non è mai come la desideriamo noi tutti.

La vita è strana lo riconosco, è dura, siamo circondati da gente di tutti i tipi, che guardano altra gente chi in un modo e chi in un altro, eppure se hai un poco di esperienza di vita, ti rendi conto fin da subito che ci sono persone pronte a fregarti o rigirarti come vogliono loro, in qualsiasi momento della vita; pronte a metterti i piedi in testa o che vogliono scoparti e ti guardano nel modo che sai tu in base alla tua esperienza di vita; è tutta una guerra la vita stessa, è tutta una lotta.

Dico soltanto che le trans che vivono una vita normale ce ne sono a bizzeffe nel mondo, e solo per cercarle è come cercare un ago in un pagliaio; perché bisogna frequentare i luoghi giusti, come le associazioni trans (dove si riuniscono maggiormente fra loro) oppure eventi trans nella capitale Romana o altrove dove poterle incontrare, anche se tra loro è possibile (nel 99% dei casi) trovare trans prostitute, dato che fanno incontri misti.

Comunque posso dire che sono molto permalose, avevo tra i contatti Facebook un paio di trans amiche (solo amiche) e sono andate via all’improvviso dal mio profilo FB semplicemente perché gli avevo dato del transessuale.

Che poi tra l’altro io ancora tutt’oggi non riesco a parlare con una trans in modo normale, perché se gli dico ad una << che bella trans che sei >> mi risponde: <<sono donna non una trans >> (mi sembra quella canzone: sono una donna non sono una santa, non tentarmi non sono una santa) ma se gli dò della donna mi rispondono al contrario: <<sono trans non donna>> mica ho capito come cazzarola debbo parlare con queste persone; devi pure stare attento a quello che dici perché potrebbero male interpretare le tue parole, qualunque esse siano, anche se dette a fin di bene.

Così le due mie amiche Trans sono andate via dal mio profilo Facebook. Che palle però, sono stanco. Tutto sommato sono migliori le donne biologicamente donne, e la donna l’ho sempre amata con tutto me stesso, altro che Trans e Trans, e il bello della donna è che mi piace parlarci perché nutro un profondo Amore verso la donna di per se, mentre con la Transessuale non riesco neppure a farci una semplice e innocua Amicizia, ne più e ne meno; perché vanno cercando il cazzo (parlamose chiaro, senza giri di parole assurde) vanno cercando il cazzo e te lo vogliono pure dare, credendo che tutti gli uomini accettino il sesso con le Trans (che poi non è così) e invece non è così, e non sarà mai così dato che ogni uomo è diverso dall’altro con una personalità diversa dall’altro.

Fortuna che mi sono rimaste due amiche Trans Filippine tra i contatti FB, che vivono nel paese delle Filippine (troppo distanti da me, altrimenti gli avrei offerto un caffè volentieri in Amicizia, nulla di più e nulla di meno, solo Amicizia) però come omosessuali debbo riconoscere che hanno il vizietto di provarci, anche se li trovo molto simpatici come amici di compagnia, peccato che parlano inglese, devo aiutarmi con il traduttore per comunicare con i miei amici, però mi sono fedeli, mi vogliono bene e mi seguono spesso, sembra quasi un’amicizia calamitosa proprio come avviene tra donne amiche; incredibile davvero.

I miei Amici un pò effemminati Transgender (loro dicono così ma io li vedo maschi) che voglio un bene dell’anima, come farei senza di loro proprio non lo sò.

Ci vediamo al prossimo Post, cordiali saluti a tutto il mondo che mi segue giornalmente.

CIAO