Demenza Vascolare

Salve a tutti, preciso che non sono un medico, ma solo una persona con un genitore che soffre di demenza vascolare. Per chi non sa cosa sia, sappia solo che fa parte sempre della famiglia delle malattie mentali degenerative, ovvero dell’Alzheimer.

E’ davvero terribile vivere vicino ad un genitore malato di mente, è molto stressante, perché non è sempre uguale, è mutevole, cambia costantemente di personalità come fosse bipolare. Ad esempio a volte è calmo e tranquillo, mentre altre volte piange perché ha paura di essere lasciato solo, altre volte ancora è aggressivo a parole, instabile psicologicamente e molto molto cattivo nelle risposte; infine dimostra “insofferenza” alle domande, scontrosità ed egoismo. Non si sopporta più.

In famiglia siamo disperati, assumere un badante costa molto, per ora non possiamo permettercelo, più una serie di altre incongruenze non da poco. Dimentica spesso ciò che dice, ripete parole per mezza mattinata, credo si trovi ad uno stadio della malattia piuttosto avanzato, praticamente da rinchiudere, perché ci sta facendo diventare pazzi nell’esasperazione di sopportarlo, qualcuno tra noi deve ricorrere alle gocce di “Lexotan” per resistere ad un pazzo senza controllo in famiglia, non ce la facciamo più.

Non serve pregare DIO nella disperazione, stiamo cercando di curarlo ma nonostante tutti i farmaci che prende, compreso il “Cipralex” per tenerlo calmo, continua ad essere agitato in modo assurdo, anche i medici rifiutano di curarlo perché dicono che non vuole farsi aiutare, rifiuta ogni tipo di cura; ma se non ragiona più bene come una volta, alla fine saremmo costretti a farlo rinchiudere per salvare la nostra salute psicologica.

Ogni tanto ha qualche momento di lucidità, riconosco che delle volte ragiona anche bene e sembra ricordare alcune parole, ma i medici dicono che la malattia è progressiva, inarrestabile, impossibile da fermare. Per ora distinti saluti!

Precedente Voglia di mare Successivo Impotenza da Pornografia