Igiene Orale

Oggi parliamo di igiene orale

  1. Quanti di voi non lavano i denti regolarmente ?
  2. Quanti di voi spazzolano i denti malamente ?
  3. Quanti di voi hanno scarsa igiene orale ?
  4. Quanti di voi, quando baciano una donna, provano disgusto per via di una scarsa igiene orale?
  5. Quanti di voi hanno la bocca amara ?
  6. Quanti di voi non conoscono gli orari per una corretta igiene orale ?
  7. Quanti di voi usano la bocca per ingoiare porcherie che distruggono denti e gengive ?

Se hai risposto positivamente a tutte o anche solo una tra queste domande, allora significa che devi migliorare la tua igiene orale a tutti i costi. Costi quel che costi. Altrimenti dovrai andare dal dentista a subire trapani elettrici in bocca, acqua e tubi aspiratori di saliva e sangue; insomma, un vero e proprio macello. Una tortura non da poco. Una frustrazione ed uno stress apocalittico stare a bocca aperta per minuti e/o ore, che a molta gente infastidisce in modo spaventoso; la salute dentale è cosa fondamentale per evitare questo calvario orale.

Se hai una buona igiene orale devi comunque fare visite regolari dal dentista un paio di volte all’anno per vedere se stai bene con la bocca e con i denti, se invece ti trascurerai, ne pagherai le dirette conseguenze delle tue azioni.

Dai volantini che ho trovato dal dentista che pubblicizzano colluttori, dentifrici, filo interdentale, etc.. si trovano spesso informazioni interessanti a carattere generale su come si lavano i denti che vorrei riportare alla vostra attenzione.

  1. Spazzolare i denti energicamente, può causare il ritiro delle gengive ed esporre la dentina. Lava i denti delicatamente due volte al giorno, e chiedi al tuo dentista o igienista dentale come spazzolare in modo corretto; e come prenderti cura della tua bocca.
  2. Utilizza preferibilmente uno spazzolino con setole morbide o medie.
  3. Dopo aver consumato cibi o bevande acide, aspetta almeno 30 minuti prima di lavare i denti.
  4. Vai regolarmente dal dentista per un check-up.

TI CAPITA DI VEDERE DEL SANGUE MENTRE TI SPAZZOLI I DENTI ?

Vediamo perché:

  1. Se ti succede, dovresti sapere che le gengive che sanguinano possono essere uno dei segnali di un’irritazione gengivale.
  2. La gengiva normalmente è rosa e non sanguina nello spazzolamento, oltre ad aderire saldamente al dente proteggendolo.
  3. Ma l’accumulo di placca batterica può portare alla formazione di tartaro che è una delle prime cause di problemi gengivali.
  4. Problemi che, se vengono trascurati, possono portare a disturbi più gravi, fino alla perdita del dente. (Negli stadi più avanzati).
  5. Ricordati, non trascurare le tue gengive, e se noti delle tracce di sangue mentre ti spazzoli i denti, rivolgiti al tuo dentista di fiducia.

QUALI SONO I SOGGETTI PIU’ A RISCHIO ?

  1. Fumatori
  2. Donne in gravidanza
  3. Soggetti stressati
  4. Portatori di apparecchi ortodontici
  5. Soggetti diabetici
  6. Anziani

I MIGLIORI SPAZZOLINI IN COMMERCIO

  1. ORAL B 35 (setole medie)
  2. MENTADENT Mordido o Medio (a seconda delle esigenze)
  3. Per altri spazzolini devono essere sempre di setole morbide o medie.

I MIGLIORI DENTIFRICI

  1. Mentadent Maximum Protection (Ultra Complete)
  2. Mentadent Maximum Protection (Pure White)
  3. Mentadent Maximum Protection (Gengive Sane)
  4. Antica Erboristeria Totale (-99% di crescita batterica)
  5. Pepsodent, etc…

Alcuni dentifrici vanno usati tre volte al giorno, altri invece due volte, questo perché evidentemente ci sono persone che non hanno modo di lavare i denti durante la giornata, (solo mattina e sera a causa del lavoro) così da optare per dentifrici che proteggono per 24/48 ore circa. Roba forte.
Prima di acquistare un dentifricio, leggete sempre le info sulla scatoletta rettangolare, così da sapere sempre quale acquisto fare per le proprie esigenze in fatto di igiene orale. Questo non è importante, ma fondamentale.

Ad esempio il dentifricio “Antica Erboristeria Totale” consiglia di lavare i denti almeno due volte al giorno per tre minuti, e fare visite regolari dal dentista; evidentemente è un dentifricio piuttosto avanzato che non necessita di essere usato tre volte al di.

ULTERIORI INFO DI CARATTERE DENTISTICO

  1. Terapia Ortodontica Fissa: La terapia ortodontica determina cambiamenti nella flora microbica che conducono a un incremento del numero di batteri responsabili delle carie.
  2. Interventi Chirurgici in bocca: La formazione del biofilm orale sulla ferita può ostacolare la guarigione tissutale e il successo dell’intervento terapeutico.
  3. Alitosi: Nella maggior parte dei casi, l’alitosi è causata dalla degradazione di substrati organici da parte dei microrganismi del cavo orale.
  4. Fumatori: Le gengive sono più suscettibili di infezioni perché il tabacco, ostacola l’apporto di sangue e di nutrienti delle gengive.
  5. Protesi Dentali: La presenza della protesi può causare un accumulo della placca batterica, responsabile di progressione della patologia gengivale.
  6. Alcuni Farmaci: possono ridurre l’apporto di saliva, con un aumento della vulnerabilità alle infezioni.
  7. Oltre 65 anni: Le persone anziane tendono ad avere un sistema immunitario meno efficiente, aspetto che può contribuire alla comparsa di patologie gengivali.

Grazie a tutti per la vostra attenzione e disponibilità nel seguire il Blog: “Tutto ciò che fa notizia“; sito web amatoriale di un cittadino di Roma (Centro) Città. Saluti!!!

Precedente Prostituzione Malata Successivo Imprudenza