La verità Trans

La verità trans o transessuale è proprio quella di vedere sempre più spesso uomini che dicono di amare transessuali ma che nello stesso tempo hanno paura a frequentarli.
Temono di essere visti dal gentil sesso passeggiare tranquillamente per le strade con una transessuale, hanno paura di farsi passare per froci, ricchioni, finocchi, gay o bisex dalla gente che gli sta intorno; allora rimangono nel loro piccolo mondo fatto di pensieri di negazione verso la società intorno a loro, e di desideri nascosti per non sentirsi aperti e responsabili nel frequentare transessuali in modo normale, proprio come per le coppie etero; e questo è il reale problema di molti uomini che non vivono la sessualità e l’amore in modo normale.

Ad esempio esistono ragazzi e uomini che vivono in famiglie razziste contro gli omosessuali e le transessuali, oppure famiglie comunque non razziste che non condividono il pensiero trans; così per una buona parte della vita nella crescita dei loro figli, per tutto il tempo, non fanno altro che dire loro quanto vorrebbero una famiglia con dei nipotini. Ma così facendo però costringono il loro figlio a negare l’amore che prova per le trans e/o gli uomini, e magari sotto sotto questo ragazzo/uomo è Gay o Bisex. Questo è il vero problema di molti giovani e uomini costretti a nascondere o a mascherare la loro vera identità, di persone che pur di non tradire l’insegnamento o il desiderio dei loro genitori, reprimono quei sentimenti di quelle persone che in realtà loro vorrebbero essere; ovvero uomini che amano le trans o altri uomini; costringendoli così a vivere quasi una doppia vita, nascosta, repressa, nell’ombra di quello che in realtà sono e vogliono essere. Comunque in un modo o nell’altro andranno ugualmente a uomini e/o trans, rivendicando in segreto il diritto di essere liberi e di amare chi si vuole.

Persino nella mitologia Greca e Romana troviamo atti omosessuali, nel nostro passato i gay come per i travestiti o ermafroditi sono sempre esistiti in epoche remote, e vivevano probabilmente all’ombra di un destino crudele, forse dovevano nascondersi per non finire in mano alla santa inquisizione che li uccideva, o comunque allontanati, derisi, screditati, torturati e così via.. c’era sempre chi comandava su qualcun’altro, i potenti dell’epoca che avevano il controllo del mondo, e che volevano mantenere l’ordine a modo loro, credendo così di uccidere e torturare gente innocente tutti figli dello stesso DIO.
Comunque l’amore per certi versi era più libero all’epoca dell’antica Grecia e Antica Roma, anzi che sotto il medioevo, che dovevano farlo proprio di nascosto per godere i piaceri della vita; gli unici bei momenti che la natura offre nell’unione dei corpi, dei baci e delle carezze. E’ questo il vero piacere della vita che ti fa sentire bene, altro che tecnologie, computer, cellulari e cazzate varie; ma vuoi mettere una bella scopata con la persona che ami con la tecnologia ? – Ma non diciamo cazzate, è ovvio che è più bello il piacere di fare l’amore.

Ci sono molte situazioni della vita che tengono imprigionati molti uomini e ragazzi all’ombra di quello che vorrebbero davvero essere, ma temono gli sguardi indiscreti della gente eterosessuale che hanno intorno a loro, così da vivere l’amore e la sessualità con persone mercenarie.
Il problema vero e proprio è sempre il medesimo di sempre, crescere in famiglie dove ti impongono un modello di vita diverso da quello che vuoi essere tu come persona, è una tristezza per certi versi, è una grande depressione vivere così; nascosti senza essere visti da nessuno, lontani da occhi indiscreti, diffamatori, e chi più ne ha più ne metta.
Una vita che non è una vita.

Il problema più grande è che molti ragazzi e uomini non sanno dove le transessuali si incontrano, in quali luoghi, e soprattutto l’impossibilità di conoscerli seriamente per un futuro insieme; perché la maggior parte delle transessuali o si prostituiscono sui marciapiedi e in appartamenti, oppure frequentano luoghi d’Italia che nessuno conosce.
E quelle poche che vivono una vita normale perfettamente integrate in società si contano sulla punta delle dita, mentre invece molte altre frequentano le associazioni di volontariato trans comunque non adatte come posti per socializzare e far nascere nuovi amori.
(Anche perché le associazioni di volontariato più che altro si occupano di aiutare le trans e non di far incontrare uomini e trans) per non parlare delle discoteche trans che sono di uno squallore terribile, con musica a tutto volume da stordimento; a questo proposito bisogna guardare in faccia la realtà, dato che molti uomini sofferenti di acufeni e/o problemi di udito non possono permettersi di entrare in questi posti; allora cosa rimane per conoscere una trans che vive una vita normale al 100% ? UTOPIA ? o forse una REALTA’ che molti hanno abbandonato da tempo come forma di pensiero approfittando di andare con mercenarie a pagamento ?, mentre altri uomini invece delusi, demoralizzati che non esiste una struttura in Italia (Regione per Regione) che funga da centro sociale no profit, si sono chiusi in loro stessi, depressi, con l’esaurimento nervoso e la nevrosi, o semplicemente hanno abbandonato l’idea e/o l’iniziativa di cercare Trans che non riescono a trovare.

Questa è la vera realtà dei fatti, ci sono molti uomini soli che cercano transessuali, e molte trans sole che vivono la vita in solitudine devono sapere che ci sono molti uomini single che le stanno cercando, ma che però non sanno dove trovarle; proprio perché non esiste un punto di riferimento in Italia d’incontro per questo tipo di gente, non esiste un centro culturale trans dove iscriversi per svolgere le attività del centro come: disegno, pittura, musica solo in ambito trans e uomini, non esistono campetti da tennis o di calcetto adibiti per Gay, Lesbo, Bisex e Trans, non esistono cinema o teatri per la comunità GLBT, non esistono piscine, palestre, musei, parchi di divertimento accessibili solo alla comunità GLBT o se esistono sono comunque pochi e poco pubblicizzati; insomma è una vera frustrazione per un uomo che ama la Trans poter conoscere e incontrare Trans che vivono una vita integrata in società e no mercenarie. E’ tutto così difficile in Italia.

Ma allora come fanno quelle coppie (c’è da chiedersi) formate da uomini e trans ad essersi conosciuti ? Dove l’hanno fatto ? Forse in rete su qualche sito di dating online trans ?
In realtà rispondere a queste domande non è semplice, perché in rete maggiormente non ci sono molti punti di riferimento di incontri trans, più che altro troviamo su Facebook gruppi a circuito chiuso dove entrano amici di amici e nessuno sconosciuto, chi non ha amici non accede, e quindi di conseguenza rimane isolato fuori dal gruppo. Molti altri invece provano ugualmente a chiedere l’iscrizione e vengono emarginati dagli uomini e dalle transessuali che frequentano il gruppo Trans Facebook (sembra quasi siano tutti coalizzati fra loro per proteggere l’integrità del gruppo chiuso) mentre al di fuori dei social network troviamo siti di dating trans gestiti da non si sa chi che prima ti fanno pagare, per poi non ti risponde nessuno; praticamente butti i soldi inutilmente per non comunicare con nessun uomo e nessuna trans, mentre la maggior parte delle trans iscritte o sono mercenarie, oppure è gente che in un modo o nell’altro non è mai collegata al PC; o anche persone che non vivono nella tua città, nemmeno nel tuo paese, sono distanti da te.

Una perdita di tempo esistenziale sono questi Dating Online perché non porta da nessuna parte un rapporto a distanza se non nella disperazione del rapporto stesso

Poi c’è un altro problema: i siti di dating online sono molto pericolosi per certi versi (questo l’ho notato già diverso tempo in passato quando li frequentavo) sono frequentati da persone che inseriscono foto non vere nei loro profili, riempiono il profilo di dati completamente inutili di sciocchezze, inventano lavori che non hanno mai fatto quando magari sotto sotto sono disoccupati (gente insicura della vita probabilmente o con secondi fini) per non parlare poi dei delinquenti veri e propri che minacciano, diffamano senza una motivazione, così.. tanto per rovinarti sul web perché gli stai antipatico/antipatica, o per cattiveria loro personale, e/o persone che ti fanno credere di essere bravi e in cerca di una brava persona, per poi quando ti incontrano dal vivo ti fanno sparire dalla circolazione, per finire poi su chi l’ha visto, la trasmissione televisiva di spionaggio.

Poi ci sono i forum dislocati in rete che sono come bacheche dove lasciare commenti per ricevere eventuali risposte, forum adibiti alla socializzazione virtuale solo per transessuali e uomini, e molti uomini vanno li con la scusa di rimorchiare, ma a parer mio personale è una perdita di tempo immensa tentare di rimorchiare una Trans al buio quando non sai effettivamente chi si nasconde dietro questi Forum dislocati in rete. Si perché tu non sai se sono persone oneste e serie la gente che frequenta i Forum online o se sono pazzi criminali a tutti gli effetti, la rete è pericolosa, e molta gente pensa che non lo sia, è bene non dimenticarlo mai.
Il Forum serve per porre domande (chi risponde non è un esperto in materia, questo non devi mai dimenticarlo, quindi se hai problemi di salute è meglio rivolgersi da un medico anzi che lasciare messaggi in rete, a chi poi ?) non per rimorchiare gente, serve per socializzare, essere attivi nella discussione, ma è bene non dimenticare mai della pericolosità della rete e di non accettare mai inviti da sconosciuti, che potrebbero rivelarsi veri e propri malintenzionati pronti a tutto.

Questi piccoli accorgimenti per usare Forum, Bacheche e/o Dating Online devono essere presi alla lettera, proprio per evitare di mettersi in seri guai con gente poco raccomandabile e con secondi fini.

Quindi morale della favola di dove e come conoscere transessuali come si fa ?
Questa è la domanda più grande, una grande domanda a cui non saprei dare una risposta, perché molti si incontrano in associazioni “GLBT“, “Gay Village“, manifestazioni ed eventi transgender organizzati dalle associazioni di volontariato trans; insomma i modi per vedersi ci sono, il problema è che aggregarsi da soli senza conoscere nessuno è molto difficile anche se non impossibile; in questi casi bisogna mettere da parte timidezza e introversione e buttarsi nella mischia e osservare il risultato finale, ovvero l’esperimento sociale, e se funziona allora socializzerete, se non funziona ve ne accorgerete comunque, perché significa che non siete riusciti ad avvicinare nessuno, e allora…

Per coloro che non sanno dove conoscere e incontrare Transessuali perché la società non ha fatto nulla a questo scopo sociale, noi poveri esseri umani ci limiteremo a navigare con la fantasia aiutati dalla canzone di Lucio Dalla – titolo: Navigando. (1985).

Per quanto riguarda la controparte Etero sessuale incontrare donne è decisamente più semplice nella vita di tutti i giorni, perché si trovano praticamente ovunque, anche dietro l’angolo, ad esempio: palestre, piscine, dove giri gli occhi sono li, e le occasioni sociali non mancano mai per socializzare con donne geneticamente donne; mentre la Trans di per se scarseggia in modo impressionante, e quelle poche che si incontrano per la strada non si degnano nemmeno di guardarti, come se fossero immerse nei loro pensieri e nel loro mondo fatto di chissà che cosa; insomma non è semplice conoscere Transessuali no mercenarie nella vita, dovete proprio avere il culo (la fortuna) di incontrarne una per puro caso che conduca una vita altrettanto normale come la vostra.

Per finire posso solo dire che io Amo tanto la Trans come per la Donna, ma ho dovuto fare una scelta nella mia vita che mi ha costretto a riflettere sul mio presente di uomo solo e single senza una compagna, e la domanda che mi sono posto spesso in questi anni è la seguente: << cosa fare della mia vita ?, continuare a sognare un futuro che non raggiungerò mai oppure seguire la strada più logica e la meno difficile che potrebbe davvero realizzare la mia esistenza ? >> io credo di aver scelto con la seconda strada, ovvero non cercare Trans che non incontrerò mai, ma cercare Donne che il mondo ne è pieno e più frequentato. Se un giorno le cose dovessero cambiare, allora ben venga, ma per ora non vedo soluzione ai miei problemi d’Amore, quindi… continuerò su questa strada pur piangendo un futuro che non mi appartiene. Grazie a tutti.

NOTA BENE: Chiedo scusa e chiedo la gentilezza di perdonarmi per le parole che ho usato in questo Post, io non ce l’ho con nessuno tra voi, sono solo tanto deluso dalla vita che non ho trovato quello che ho cercato per anni, così da poter scegliere l’unica strada possibile per me. Sto tanto male, cerca di capirmi, ti prego, non chiedo altro che questo. CIAO!

Buona Giornata

Precedente Buon Natale 2014 Successivo Donne Pelose Pensiero Spinto