Libertà

Ognuno dev’essere libero di dire e fare quello che vuole assumendosi le proprie responsabilità di vita personale, e nessuno deve permettersi di interferire con la vita degli altri. Ammesso dovesse esserci un crimine, allora in questo caso si interviene con le forze dell’ordine e con l’arresto, ma dare opinioni è libertà inviolabile di tutti, e nessuno deve togliere la libertà altrui e la facoltà e il libero arbitrio di contestare, parlare del più e del meno con l’interlocutore, o di fare tutto ciò che è lecito fare.
La libertà di pensiero e di parola va espressa liberamente, la dittatura non deve esistere, tutti hanno la libertà di pensare a ciò che si desidera; e nessuno deve permettersi di mettere catene al prossimo o addirittura vietare di esprimere il proprio dissenso o la propria approvazione su ciò che si desidera.

Nessuno deve minacciare, offendere, insultare, denigrare, diffamare, estorcere, corrompere, assoggettare, indottrinare, abbindolare qualcuno al solo scopo di raggirarlo per i propri scopi, ognuno deve rispettare il prossimo in ogni circostanza, aiutare se necessario, imparare l’altruismo e l’educazione civica; conoscere a memoria il galateo e la serietà nei rapporti sociali, ed evitare di fare il cretino facendosi riconoscere da tutti in ogni circostanza.

Troppa bontà avvicina gli approfittatori, essere troppo buoni porta il prossimo (il più delle volte) ad approfittarsi di noi. Inoltre bisogna saper dire anche no nella vita.
Non dubitare di chi ti vuol bene e ti rende amicizia, piuttosto dubita di chi cerca di fregarti in ogni occasione, dubita di chi non conosci e vuole imporre regole inique da seguire a tutti i costi; dubita delle false amicizie ingannevoli, di coloro che si approfittano di te portandoti sulla cattiva strada.
In conclusione: non accettare mai da nessuno che non conosci, caramelle, bevande, fumo o prestiti in denaro o altro, diffida sempre di chi cerca di fregarti. Declina con un “no grazie“, e togliteli dalle scatole con educazione senza arrivare alla lite; che se dovesse succedere qualcosa, dalla parte del torto ci finisce sempre colui/colei che ha iniziato la lite.

Gesù disse: Ama il prossimo tuo come te stesso. Ciò non vuol dire che bisogna fare sesso con il prossimo senza ritegno, vuol dire rispettare il prossimo in ogni circostanza; e amarlo, prestando comunque attenzione chi amare e da chi farsi amare.

Chi dice che la vita è bella è una persona che sta bene economicamente da poterne apprezzare la bellezza che ha intorno a se, ma coloro che vivono nella povertà non vedono tutta questa bellezza che hanno intorno da poterne apprezzare la solarità e il benessere che li circonda; riescono a vedere solo la miseria fine a se stessa e l’abbattimento morale in ogni aspetto della vita.

Il denaro non farà la felicità, e questo è un dato di fatto, ma la miseria è molto peggio, perché non da modo di mangiare, permettersi una casa, una famiglia, dei figli, eventuali cure mediche, eventuali dentisti, o la libertà di gioire in piccola parte con le cose che più si desiderano.
Amici, parenti e Conoscenti si perdono nella povertà, persino un cane e/o un gatto non è possibile avere, perché non si avrebbero i soldi per mantenerlo in vita nutrendolo e portandolo da un veterinario per eventuali cure. In conclusione: mancherebbe la vita stessa dell’individuo.

Senza il lavoro e un minimo di reddito extra subentra la morte morale, la depressione, l’esasperazione di vivere la vita, la disperazione e l’abbattimento psicologico e materiale delle proprie risorse per il proprio sostentamento.
E’ inutile continuare a parlarne in
TV, in Radio, sui Giornali, Riviste, Internetpassa parola e altro, tanto oltre alle chiacchiere del popolo e dei potenti non abbiamo risolto nulla nella vita, niente è cambiato; si continua solo ad andare avanti a chiacchiere.
I potenti continuano a mangiare e a godersi la vita, i poveri continuano ad essere poveri, e l’unica soluzione per uscire da questa povertà potrebbe essere davvero il
Bitcoin e le valute concorrenziali a questa.

Personalmente punterei sulla cripto-valuta, potrebbe davvero rappresentare l’ultima soluzione ai problemi di povertà presenti nel mondo.
Investire naturalmente è rischioso, e questo già si sapeva, ma investire poco (circa $15,00 massimo $50,00 e non oltre) potrebbe aiutare di poco evitando di perdere eventualmente grosse somme di denaro, con il risultato di ottenere a fine mese, un discreto guadagno che possa permettere di vivere benino.

Io è così che faccio, investivo prima circa 1 dollaro alla volta, poi aumentavo fino a 6 dollari, infine minimo $15,00 così da non rischiare di perdere ingenti somme di denaro in caso dovesse andar male la cripto valuta.
Tuttavia è bene iscriversi in siti di “cloud-mining“, questo eviterà di acquistare computer da inserire nei propri appartamenti, così da non rischiare qualche tumore dovuto all’esposizione di campi elettrici in casa. Il “cloud-mining” sono Aziende con tantissimi computer, meglio diventare un loro sotto affiliato estrapolando dollari dai loro computer, anziché costruire una centrale elettrica a casa propria.

Purtroppo di truffe nel mondo del “cloud-mining” è davvero pieno ho notato, esistono aziende serie, ma a trovarle è come cercare un ago in un pagliaio. Ad esempio su youtube esistono molti utenti della rete che hanno provato per primi questi sistemi informando sui rischi del Bitcoin, quali siti evitare e quali usare. Purtroppo ho notato la proliferazione di molti truffatori “youtuber” che consigliano sistemi che non valgono niente, o che spiegano come “cavalcare le Truffe” prima che essi fuggano con il malloppo guadagnato.
Infatti per fregare un truffatore di “cloud-miningBitcoin, l’unica soluzione rimarrebbe investire all’apertura del sito Truffa, prelevare il denaro guadagnato a fine mese (dopo 30 giorni) prima che il sito sparisca dal web, così da fregargli un po’ di denaro.

Ma noi come facciamo a sapere quale sito truffa è stato appena aperto ?

L’unica soluzione è seguire questi youtuber che ne sanno una più del diavolo, dove pubblicano video di siti web di “cloud-mining“, (che non si sa se rimangono aperti o meno) di Bitcoin, Etherum, Zcash, Litecoin, Dash, etc.. così da sapere in tempo reale quali sono quelli appena scoperti (poi chi li informa questi youtuber non si sa chi sia) appena nati e freschi freschi da usare prima che spariscano dal web; guarda caso (cosa strana) proprio questi youtuber che propongono questi sistemi truffa, invitano ad usare cautela a non sperperare denaro in investimenti che potrebbero risultare rischiosi su siti evidentemente inaffidabili. Probabilmente il loro mestiere è quello di insegnare a cavalcare la truffa senza farsi fregare dai truffatori in se, pur essendo “forse” truffatori loro stessi. Minchia ragazzi che tattica che usano.

Dunque la libertà di dire e fare quel che si vuole senza ledere a nessuno, senza fare del male a nessuno, imparando a monetizzare prestando comunque attenzione alle truffe online, è una libertà inviolabile dove nessuno deve permettersi di mettere bocca e/o di impedire di fare ciò che si vuole fare; assumendosi la propria responsabilità di vita per la propria dignità e libertà personale.
Io la penso così, che ce volemo fa ?

Jim Rohn disse: Se vuoi che le cose cambino TU devi cambiare.

Precedente Buon Natale Successivo Buon Anno