lo Psicologo non è tuo Amico

Salve a tutti, nel Post precedente a questo ho parlato di un argomento analogo a quello che stai per leggere. Adesso concentriamoci al momento attuale, al presente che andrai a visionare.
In passato sono stato male con la depressione, brevemente ti posso dire che lo sconforto maggiore e la delusione che mi ha portato a ribellarmi, è stata proprio la Psichiatria e la Psicoterapia; di cui ne sono diventato un grande nemico a tutti gli effetti. Si, perché gli psicologi (come per gli Psichiatri) non rappresentano una qualche sorta di Amicizia in grado di lenire i nostri problemi, ma sono di fatto dei professionisti della salute mentale, che cercano di risolvere disturbi sotto l’aspetto lavorativo della loro professione; e la cosa che più mi infastidisce di questa gente, è che davanti ai loro pazienti assumono un comportamento Amichevole, che però viene “interpretato male” dal paziente stesso.

Ci sono persone che senza lo Psicologo non riescono a vivere, è decisamente grave come cosa, perché se uno Psicologo non insegna l’indipendenza, ma nel rovescio della medaglia (in un modo o nell’altro) insegna ad invitare il proprio cliente ad una vita di psicoterapia; non solo in questo modo lo psicologo si sta creando la sua pensione, ma sta anche costringendo il suo cliente a frequentare tutta la vita. Personalmente reputo tutto ciò un “business personale”, che porta a illudere la gente che gli Psicologi sono nostri Amici, quando in realtà alla fine della terapia ti chiedono i soldi (perché per loro è lavoro) ti rendi conto che non sono vere amicizie. Infine ti devi pure sbrigare ad uscire, altrimenti ci finisci addirittura a litigare.

Alcuni salutano con insistenza << arrivederci, arrivederci, arrivederci >> per farti capire che te ne devi andare. Punto. Capito il discorso ? – Quindi ora che lo sai cerca di risolvere il tuo problema, dopo di che non ci tornerai più.

Precedente Lo Psichiatra non è tuo Amico Successivo Presi di mira da tutti