Un posto tranquillo

Oggi voglio parlare di quanto mi piacerebbe lavorare in un posto tranquillo e non rumoroso (odio i lavori rumorosi li detesto con tutto me stesso, soprattutto in mezzo alla folla) nella tranquillità dell’ufficio, con una bella scrivania e un computer PC bello potente da lavoro; ma anche senza computer a fare Fax e Fotocopie, ma sii… Ma sti cazzi !!! Basta che il posto è tranquillo e non in mezzo alla gente e al chiasso.
In primis perché non potrei a causa degli acufeni (quindi preferisco vivere lontano dai rumori assordanti) e secondo perché preferisco la tranquillità e un ambiente chiuso lontano dalle intemperie della natura anzi che al freddo e al gelo e all’inquinamento della città.

Un altro posto tranquillo al di fuori dell’ufficio per me potrebbe essere un vivaio (l’unico problema è la stagione della primavera che mi da allergie, dato che sono allergico a tutti i tipi di pollini riguardanti le graminacee e parietaria) nella tranquillità della natura, delle piante e dei fiori che amo tanto; ma temo che rimarrà solo una fantasia proprio per il problema dell’allergia.

Un altro posto tranquillo potrebbe essere ad esempio lavorare in uno stabilimento balneare in riva alla spiaggia dove non ci sono piante e fiori ma solo l’aria di mare (iodio) che mi aiuta a respirare meglio, e che nei mesi estivi ci lavorerei senza problemi per guadagnarmi il pane. Il problema vero è che verso la metà di Luglio e Agosto quando fa troppo caldo (soffro di pressione bassa) l’aria afosa del sole forte mi distrugge psicologicamente e fisicamente, mi dovrei impasticcare di Multicentrum (integratore di vitamine e minerali) e bevande idrosaline o isotoniche (Gatorade, Powerade, Enervit, altro) per cercare di stare in piedi; ma comunque lo farei, anche se arrivato a 40 anni di età (mezza età) non essendo più un ragazzo giovane con le forze di un tempo ma un signore di mezza età non sarebbe comunque un problema.

Un altro lavoro che mi piacerebbe fare e soprattutto che sia tranquillo è lavorare in alta montagna (che mi piace tanto, dove lo smog della città non arriva e non mi da allergie di nessun tipo) esempio: Avezzano, Campo Felice, Ovindoli, l’Aquila o altre città Abruzzesi o anche delle Alpi (non tropo alto altrimenti mi scoppia il cuore) lavorando in Hotel come “Commis di Sala” (Ho l’attestato di commis di sala che presi a 18 anni, sarebbe cameriere) o anche in una pensioncina come inserviente delle pulizie o delle camere, oppure anche in un Agriturismo a pulire i cavalli (Amo molto gli Animali) farli mangiare, abbeverarli, montare le selle e così via. Insomma un lavoro tranquillo non mi dispiace, e poi è bello lavorare con i cavalli, soprattutto accudire un animale.
Potrebbe essere terapeutico, rimarrebbe sempre il problema dell’allergia ai pollini, in questo caso al fieno, sarebbe impossibile per me anche se mi piacerebbe molto.

Martedì 29 Settembre 2014 dalle ore 15:00 alle 16:00 sono stato all’Azienda Sanitaria Locale RM/C Distretto XI Ospedale C.T.O. Andrea Alesini a fare i TEST nell’Ambulatorio di Allergologia, i risultati sono stati i seguenti:

 Erbe e Alberi

  1. Graminacee Mix ++
  2. Composite Mix –
  3. Parietaria ++
  4. Olivo –

Acari

  1. Derrmatoph PT +-
  2. Derrmatoph FAR +-

MUFFE

Alternaria –

Interpretazione dei risultati delle prove allergiche

  • –      Negative
  • +     Lievemente Positive
  • ++   Moderatamente Positive
  • +++ Molto Positive

Purtroppo ho dimenticato di fare le prove allergiche (e dovrò tornarci nuovamente) anche su queste altre erbe e piante: Cipresso, Pino, Platano, Betulla, Tiglio, Nocciolo; più le prove allergiche ai Cani e Gatti; per quanto riguarda le Muffe ho dimenticato di guardare se sono allergico a: Aspergillo e Cladosporium. Almeno ho un quadro più completo della mia situazione. Comunque vadano le cose ho dovuto mettermi a dieta evitando di mangiare cibi riguardanti le graminacee e parietaria (praticamente quasi tutto) sono diventato vegetariano da Agosto 2014, da quel dì non mangio più carne animale per etica contro chi uccide gli Animali ed anche perché la carne mi dava reflusso gastro esofageo; faccio uso di integratori alimentari (1 Multicentrum tutte le mattine dato che non posso mangiare alcuni tipi di frutta e verdura) e integratore Lievito di Birra che non mi da problemi di nessun tipo, mi aiuta ad andare di corpo.

Per finire da anni sono diventato intollerante al lattosio (quindi niente latte, altrimenti la nausea mi distrugge) il latte di soia stranamente non mi dà problemi di nessun tipo (pur essendo una graminacea) comunque ci sono alcune marche di latte di soia (ho notato) che mi creano problemi, ma ce n’è una di marca che posso bere senza alcun problema.
Il mio medico di famiglia dice di andare per esclusione, togliendo dalla mia alimentazione tutto ciò che fa male al mio organismo e che non tollero, anche se ho udito storie e conferme da altra gente allergica da alcuni tipi di marche di latte di soia che non gli fanno male e non gli creano problemi, mentre altre si.
Ad esempio Valsoia non posso berlo perché mi dà allergia (parlo per me non per tutti) tra l’altro a parer mio personale odora di fieno e la cosa mi disgusta, è una marca di latte di soia che non tollero; mentre la marca: Alpro Soya Original la tollero un poco di più ma non al 100%, anche questa mi dà qualche problema lieve di asma; infine ho provato la marca MATT di Soya BIO con Calcio per le ossa, ma non mi piace ha un sapore che non gradisco; oltre a disgustarmi mi crea qualche problema di indigestione, nulla di grave comunque. Invece esiste una marca di latte di soya che non mi dà problemi di nessun tipo (evidentemente sono lavorate in modo diverso dalla fabbriche che le producono) che si chiama Vitasoya Drink, è dolcificato e non mi crea allergie, sono anni che la bevo senza problemi.

Insomma tornando ai lavori li cerco tranquilli e non in mezzo ai rumori o al traffico, perché altrimenti gli Acufeni mi si triplicano (un vero handicap uditivo che mi porto dietro da anni) in più sto perdendo l’udito, all’orecchio destro ne ho perso una buona percentuale; mentre a quello sinistro ancora ci sento bene, anche se non perfettamente, comunque mi sono abituato e non posso udire rumori assordanti di clacson di automobili, sirene di ambulanze o forze dell’ordine, mi sento spaccare i timpani quando succede, ho la reazione di attapparmi le orecchie con i palmi delle manioltre ad avere le extrasistole al cuore, insomma non è che sto messo tanto bene su questo lo riconosco, qualche acciacco ce l’ho pure io; bah.. !!! meglio non pensarci, godiamoci la vita piuttosto. 

Oltretutto ho problemi di vista: astigmatismo e ipermetropia, sono anche ansioso e depresso per la mancanza di un lavoro e di una vita normale (dato che vivo in una famiglia con un genitore Alcolista e malato) una situazione che mi opprime da anni e non riesco a vedere una via d’uscita ai miei problemi, ogni tanto (quando ne sento il bisogno) mi tocca andare in terapia psicologica per non cadere vittima di forti depressioni.

Con questo è davvero tutto, oggi ho voluto sfogarmi un poco scrivendo un piccolo diario personale tutto mio e privato, ma reso pubblico alla massa.
A proposito alla fine dei 39 anni di età mi sono venute le miodesopsie agli occhi, ovvero comunemente chiamate mosche volanti. Buona Giornata.

Pubblicato da tuttociochefanotizia

Sono un blogger "anticonformista" non un giornalista, mi diletto come "opinionista" ma non tuttologo, scrivo fatti e opinioni rispettando l’articolo 21 della costituzione della repubblica italiana, raramente segnalo sistemi di guadagno online elementari alla portata di tutti. Buona Lettura.